Domenica 29/03/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La Forestale sorprende bracconieri nella zona tra Narni, Calvi e Amelia: una denuncia
Il controllo venatorio è uno dei principali settori di attività svolti dal Corpo Forestale dello Stato, soprattutto in alcune zone in cui più alto è il fenomeno del bracconaggio e dell’attività di caccia con modalità non consentite dalla legge. L’area narnese – amerina è uno dei territori più vulnerabili da questo punto di vista ed è qui che un controllo a tutto campo svolto dal personale dei Comandi Stazioni Forestali di Amelia e Narni nelle zone di Calvi, Montoro (Narni) e Amelia ha dato luogo a una serie di verbali amministrativi per varie infrazioni, che hanno comportato anche il sequestro amministrativo di 4 fucili e otto capi di selvaggina (fringillidi). Di rilevanza penale invece l’accertamento che ha condotto alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di un cacciatore, ritrovato in possesso di ben 55 fringillidi (di gran lunga superiori ai 10 capi ammessi in deroga dalla legge, prelevabili complessivamente nella stagione venatoria), tra cui 13 appartenenti a specie non cacciabili (peppole, frosoni, cardellini, fanelli e verdoni). Tutti i fringillidi sono stati consegnati all’Ufficio Provinciale di Terni.
4/11/2005 ore 17:55
Torna su