Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
L'amico è in ospedale e loro gli svuotano casa, denunciati due uomini di 33 e 52 anni
Sono stati gli agenti della Squadra Volante della Questura di Terni a individuare, nel giro di poche ore i responsabili di un furto ai danni di un ternano di 49 anni. L'uomo, appassionato di sport, si trovava ricoverato in ospedale, ed è durante la sua assenza che sarebbe stato derubato di due biciclette in carbonio, molto costose, di altri oggetti ed effetti personali. Ad insospettire i vicini di casa dell'uomo ricoverato, sarebbe stato il movimento sospetto di due rumeni, amici del 49enne, che sarebbero stati visti uscire dall’appartamento del ternano con dei borsoni ed un secchio pieno di oggetti. Qualcuno avrebbe chiesto ai due cosa stessero facendo e loro avrebbero risposto di essere lì per ripulire la casa del loro amico. A questo punto i vicini, sapendo che l’uomo era in ospedale, hanno pensato di avvertire i suoi famigliari che, a loro volta, hanno chiamato la polizia. Gli agenti della Volante si sono messi alla ricerca dei due rumeni e qualche ora dopo ne hanno intercettato uno nei pressi della stazione ferroviaria. L'uomo stava discutendo animatamente proprio con il 49enne, vittima del furto, che nel frattempo era stato dimesso dall’ospedale. Lo straniero, una volta identificato, è risultato essere un cittadino rumeno di 33 anni, senza fissa dimora in Italia e con numerosi precedenti, anche per furto. Il ternano avrebbe riferito agli agenti di avere il sospetto che fosse stato il rumeno a svuotargli l'abitazione ed a portargli via le costose biciclette. Il rumeno ha negato con decisione ed è stato rilasciato. Gli agenti non lo hanno però perso di vista, convinti che l'uomo li avrebbe portati dall’altro complice o, magari, nel luogo in cui era stata nascosta la refurtiva. Così è stato: il 33enne, pedinato dai poliziotti a sua insaputa, è stato visto entrare in un palazzo del centro, dove, nel cortile, gli agenti hanno trovato le due biciclette rubate, mentre dalle finestre dell’appartamento al seminterrato, sono riusciti a scorgere i borsoni ancora pieni degli oggetti appartenenti al 49enne ternano. Anche l’altro straniero è stato identificato. Si tratta di un rumeno di 52 anni, anch’egli con precedenti di polizia, che corrispondeva alla descrizione fornita dai testimoni che avevano visto i due uscire dalla casa del derubato. I due rumeni sono stati denunciati per furto in abitazione in concorso e le loro posizioni sono al vaglio anche dell’Ufficio Immigrazione per l’eventuale allontanamento dal Territorio Nazionale per motivi di pericolosità sociale.
17/9/2019 ore 12:25
Torna su