Mercoledì 13/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Furti in calo nel narnese, ma la gente continua ad aver paura dei ladri
Calano i furti ma resta la paura. I cittadini di Narni e quelli della periferia vivono con il terrore addosso di vedersi svaligiare le loro abitazioni dai ladri. Negli ultimi mesi sembra esserci stato un calo dei furti in appartamento, ma questo non basta a tranquillizzare la gente comune. “Il nostro territorio – dice una signora che abita a Santa Lucia e che ha avuto la sfortuna di essere stata derubata qualche tempo fa -, fa gola ai ladri, dunque sappiamo bene che questo periodo di ‘tregua’ apparente non ci deve lasciar credere che prima o poi i ‘raid’ non ricominceranno. Nella zona dove abito, a scanso di brutte sorprese, molti di noi hanno montato delle grate metalliche alle finestre”. Stesso accorgimento è stato preso in centinaia di case narnesi. I furti sono tuttavia calati. Nelle due stazioni dei carabinieri non si registrano casi eclatanti nell’ultimo periodo. A Narni Scalo, anzi, i carabinieri hanno proprio di recente denunciato due persone, che sono state beccate dopo che si erano impossessate di un telefono cellulare e di materiale ferroso. Nel primo caso è toccato ad un egiziano di 40 anni, peraltro inottemperante ad un precdente decreto di espulsione dal territorio nazionale, ad essere denunciato per il furto di un telefonino. L’uomo si era arrampicato di notte sul balcone di una casa e, forse disturbato da qualcuno, si è accontentato di rubare il cellulare che era poggiato su un tavolino. Nel secondo caso la denuncia ha riguardato un pluripregiudicato ternano di 45 anni il quale, a bordo della sua “Ape” si era introdotto in pieno giorno in un piazzale della zona artigianale di via Tuderte e qui aveva fatto man bassa di materiale ferroso. Il fenomeno dei furti, insomma, sembra essere calato sensibilmente e questo anche per effetto dei controlli disposti sul territorio, in modo particolare nelle ore notturne, dai carabinieri delle due caserme cittadine e quelli del radiomobile di Amelia. Ma sono gli stessi militari a suggerire ai cittadini di non abbassare la guardia e di usare tutti gli accorgimenti necessari a prevenire situazioni spiacevoli. Finestre sempre chiuse e massima attenzione a strani movimenti che dovessero essere notati nei pressi della propria abitazione da parte di personaggi non conosciuti. In questi casi è quanto mai consigliabile di informare subito i carabinieri.
14/9/2009 ore 12:02
Torna su