Martedì 21/05/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:49
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Forza Italia: "Narni continua a perdere abitanti, a dicembre i residenti erano 19.056"
Un crollo verticale. Che in qualche modo costringerà gli amministratori a fare delle riflessioni. Ma, soprattutto, a trovare dei rimedi a quello che sembra essere diventato un trend molto preoccupante. Parliamo della popolazione residente nel territorio comunale di Narni. Stando ai dati diffusi da Forza Italia in un comunicato, siamo ben lontani dai numeri che si registravano solo dieci anni fa. Per non parlare di quelli che erano i numeri del passato, quando Narni (erano gli anni sessanta) era arrivata a superare largamente la soglia dei 21mila abitanti. "Oggi - attacca Sergio Bruschini (FI) -, quei numeri sono solo un lontano ricordo. Narni ha una popolazione che invecchia e diminuisce di anno in anno. La popolazione narnese, misurata nell’ultimo censimento del 2011 era pari a 20.078 abitanti. A dicembre 2018, dopo sette anni, essa è scesa 19.056, perdendo in cifra assoluta ben 1.022 abitanti. Il dato negativo - continua il capogruppo di Forza Italia -, è in progressivo peggioramento, soprattutto se misurato nell’ultimo anno. Infatti, mentre a gennaio 2018 la popolazione residente a Narni era di 19.252 unità, a fine anno essa risultava essere di 19.056, con un saldo negativo di 196 cittadini. Una popolazione, quindi, in rapida diminuzione, la quale, inoltre, invecchia sempre di più, tenuto conto che il saldo è negativo tra i nuovi nati (109) ed i morti (269) è di 156. Va sfatato anche il ruolo positivo che si potrebbe immaginare, svolto da chi nel comune arriva come nuovo residente. Gli immigrati in comune, ovvero i nuovi residenti, sono 423 mentre coloro che emigrano raggiungono la cifra di 459, con un saldo negativo di 86 unità. Queste cifre - continua Bruschini -, ci devono quindi far riflettere in quanto, anche se sono certo dovute al problema strutturale della denatalità generale che interessa la nostra nazione, esse incidono sull’importanza della nostra città, in relazione al riparto dei fondi regionali e nazionali stanziati anche in base al numero di abitanti: meno soldi e meno servizi. Dobbiamo rimanere inermi rispetto a questo trend, oppure qualcosa si potrebbe fare? A nostro avviso si potrebbero, innanzitutto, creare delle occasioni attrattive sul nostro territorio, in modo particolare sul fronte del lavoro e qui sembra che alcuni segnali siano ultimamente favorevoli; ma, al tempo stesso, riteniamo che sia necessario agire anche sulla leva fiscale per le giovani coppie che intendono risiedere a Narni, prevedendo sgravi fiscali (Imu, Tari, servizi a domanda individuale)". Bruschini per dare forza a questo suo intervento chiede al Consiglio Comunale di esprimersi, proponendo un atto di indirizzo nei confronti della giunta.
6/5/2019 ore 8:05
Torna su