Mercoledì 29/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:33
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Elezioni: dopo Sandro Amici (PD) ecco Alfredo Di Paolo (PDL), la lista "Tutti per Narni" mette a segno un altro colpo
Dopo Amici, ecco Di Paolo. Si tinge sempre più di "politico" l'associazione Tutti per Narni, pronta a trasformarsi in una lista civica che vedrà Gianni Daniele candidato a sindaco. Alfredo Di Paolo ha dunque deciso di piantare in asso il Pdl per aderire al progetto della neonata associazione. Un passo, quello di Di Paolo, che non sorprende affatto, dal momento che se ne parlava da diversi giorni della possibilità che l’ex esponente del partito azzurro passasse con Daniele. D’altronde Di Paolo sono mesi che non si fa vedere in Consiglio Comunale ed ha pure disertato la cerimonia di “incoronazione” organizzata una settimana fa dal Pdl narnese per ufficializzare la candidatura di Sergio Bruschini. Proprio in quella circostanza, a chi aveva fatto notare ai maggiorenti del partito l’assenza di un uomo “pesante” come Di Paolo (più di 250 preferenze alle elezioni del 2007), Alfredo De Sio e Raffaele Nevi avevano risposto con un laconico “è assente perché ha avuto da fare, ma lui è un nostro uomo e fa parte del progetto che sostiene la candidatura di Bruschini”. Infatti. Da “Tutti per Narni” il nuovo “colpo di mercato” viene salutato con toni trionfalistici. "Si conferma – afferma Gianni Daniele, leader dell’associazione -, la forte capacità attrattiva del nostro progetto. L’adesione di Alfredo Di Paolo, consigliere uscente del Pdl, dimostra la posizione assolutamente trasversale della nostra proposta. Anche questa adesione sta a significare la definitiva rottura degli schemi e degli schieramenti partitici tradizionali; il nostro obiettivo è quello rivolto al bene della collettività”. Poi tocca a Di Paolo, il quale, senza troppi giri di parole, volta apertamente le spalle a Bruschini e dichiara: “Non mi è piaciuto il criterio adottato dal Pdl per scegliere candidato a sindaco, dunque eccomi qua". "Ho deciso di aderire al progetto di Gianni Daniele - spiega -, perché ritengo che sia l’unico in grado di offrire ai cittadini garanzie per un vero cambiamento di rotta nell’amministrazione del nostro comune, ormai portato alla deriva da una maggioranza ottusa e schiava degli schemi di ‘regime’, imposti dal Partito Democratico e dai suoi alleati. Vedo, nel progetto Tutti per Narni – conclude Di Paolo - una importante disponibilità ad aperture programmatiche condivisibili, sia da destra che da sinistra, e sono convinto che sia questa la grande novità, il vero valore aggiunto dell’iniziativa pensata da Gianni Daniele". Intanto l’associazione è al lavoro per accaparrarsi altri personaggi narnesi che potrebbero dare un contributo importante alla causa. In questo senso ci sarebbero stati incontri con Torquato Petrineschi (consigliere provinciale del Pdl) e Fabio Pileri (ex An, CCd, Forza Italia, Popolari Udeur, Margherita, Ulivo ed ora consigliere comunale nel Gruppo Misto). Non è un politico ma è molto conosciuto per le sue attività di storico e di ricercatore Alvaro Caponi, pronto anche lui a sposare il progetto di Tutti per Narni.
21/1/2012 ore 0:46
Torna su