Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 07:58
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Elezioni: De Rebotti, Bruschini, Marcotulli e Scoccione, sono già quattro i candidati a sindaco
Per la giunta Bigaroni è cominciato il countdown. Tempo tre mesi e poi il secondo mandato affidato all'attuale sindaco giungerà al capolinea. E si tornerà alle urne. La campagna elettorale può considerarsi già partita. Il centrosinistra non ha perso tempo ed ha presentato prima degli altri il proprio candidato: Francesco De Rebotti, sostituto “naturale” di Bigaroni e suo compagno di avventura nelle esperienze politiche degli ultimi dieci anni. A differenza di quanto accadde cinque anni fa, quando tra alcuni partiti che formarono la coalizione che sosteneva Bigaroni c’era stata una evidente disarmonia, stavolta tutti si sono allineati trovando l’accordo sul candidato. Tutto fatto anche nel centrodestra dove Sergio Bruschini (Pdl) ha ricevuto il bene placito della classe dirigente del suo partito e dunque sarà lui il candidato sindaco. Una scelta che sembra avere in qualche maniera ridimensionato il ruolo di Gianni Daniele il quale, a meno di improbabili sorprese, dovrebbe scendere in campo come candidato di una lista civica denominata “Tutti per Narni”. Quando il nome di Daniele è uscito fuori si era parlato con una certa insistenza della possibilità che proprio lui fosse il candidato del Pdl e che, insomma, si potesse creare una sorta di “corazzata” in grado di attaccare il Pd ed i suoi alleati; ma qualcosa negli accordi non ha funzionato e dunque il Pdl ha preferito pescare in casa, dando fiducia Bruschini. Gli “esperti” di cose politiche narnesi affermano che il fatto di non aver individuato un candidato unico, tra le eventuali liste civiche che guardano a destra ed il partito più importante (Pdl), rappresenti un fatto negativo che non porterà per niente dei benefici al centrodestra. Saranno tuttavia le urne a dire la verità, non prima, poi, di aver visto gli schieramenti e di aver conosciuto tutti i nomi dei candidati. A questo proposito sta lavorando a testa bassa Giancarlo Marcotulli, altro personaggio che già da alcune settimane ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco di Narni, con una lista civica, che lui definisce “forte ed eterogenea”, che si chiama proprio “Marcotulli sindaco”. E proprio l’ex Pd, potrebbe rappresentare l’ago della bilancia alle prossime elezioni; lui che ha sempre raccolto tantissimi consensi e che stavolta si appresta a correre da solo, senza l’appoggio del suo vecchio partito. Altro candidato certo è Franco Scoccione, alla soglia delle 80 primavere, che sta lavorando ad un suo progetto da almeno un paio di anni. “Sono prontissimo – afferma l’ex socialista che a Narni ha ricoperto varie volte in passato il ruolo di consigliere e di assessore comunale -, e con me sono pronti un gruppo di amici: imprenditori, operai e gente comune”. Se Daniele confermasse la sua scesa in campo, si arriverebbe a cinque candidati a sindaco. Ma il numero potrebbe ancora aumentare.
9/1/2012 ore 0:22
Torna su