Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:11
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Conferenza dei capigruppo in Provincia, analizzati i temi più attuali: questione energetica, Patto di territorio e situazione della Ast-Tsk
Il Presidente della Provincia di Terni ha fatto il punto della situazione in merito all’approvvigionamento energetico, agli adempimenti relativi al “Patto di Territorio” ed alla situazione della TK-AST. L’occasione è stata fornita dall’incontro avuto con la “Conferenza dei Capigruppo”. In apertura di audizione è stato riconfermato il rispetto dei tempi e degli impegni per ciò che concerne il “Distretto Tecnologico” ed il percorso individuato per la questione energetica. Su questo ultimo aspetto è stata evidenziata la volontà del rispetto del termine del 31 marzo per l’indicazione della soluzione che comporterà un aumento della capacità produttiva di 400 MW, tenendo conto della situazione relativa alla qualità dell’aria nella conca ternana e della conseguente necessità di individuare un sito adeguato ed un progetto economicamente sostenibile con l’obiettivo di abbattere i costi. A tale proposito lo stesso Presidente ha affermato di non ritenere condivisibili atteggiamenti diretti a mettere continuamente in discussione un quadro di riferimento su cui tutti hanno espresso consenso al momento della sottoscrizione del Patto. In merito alla situazione della TK-AST è stata espressa soddisfazione per l’ulteriore investimento di 50 milioni di euro che consente di introdurre innovazioni tecnologiche rilevanti e di rispondere alla sfida di un mercato particolarmente selettivo e che evidenzia gli intenti della multinazionale nei confronti del futuro del sito ternano. Il Presidente della Provincia ha, quindi, puntualizzato l’impegno delle Istituzioni su questo fronte, sottolineando che è stato chiesto formalmente alla TK-AST il mantenimento di tutti gli impegni assunti con il “Patto di Territorio”, in particolare di quelli relativi ai nuovi interventi che possono trovare incentivazioni anche negli strumenti previsti nello stesso Patto. Ha, poi, messo in evidenza il fatto che si ritiene, in ogni caso, necessaria una specifica analisi delle situazioni occupazionali in relazione a quanto specificato negli accordi raggiunti, insieme ad una prospettiva certa per tutte le società controllate che, in questo quadro, assume notevole rilevanza. In chiusura dell’incontro il Presidente della Provincia ha assicurato l’impegno a verificare il confronto tra rappresentanti dell’Azienda e delle Organizzazioni sindacali nel rispetto dei propri ruoli e delle proprie prerogative e a svolgere un’azione di sostegno e di supporto al quadro complessivo già individuato che prevede impegni per tutte le parti che vanno rispettati.
14/3/2006 ore 11:55
Torna su