Mercoledì 01/04/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 07:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Confcommercio: ad ottobre nel ternano i prezzi sono rimasti fermi ed in taluni casi sono persino diminuiti
La rilevazione del campione rappresentativo delle aziende commerciali, turistiche e dei servizi di Terni e provincia, sulle quali Confcommercio da tempo effettua un monitoraggio periodico indica che ad ottobre l’inflazione si è attestata al 2% rispetto allo stesso mese del 2003. Rispetto al precedente mese di settembre (quando l’aumento dei prezzi era al 2,1%) l’indice segna una variazione nulla. Sempre ad ottobre rispetto al precedente mese di settembre gli aumenti significativi sono stati registrati nei capitoli istruzione (+2%), abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+0,9%). In calo servizi sanitari e spese per la salute (-1%), alberghi, ristoranti e pubblici esercizi (-0,7%), comunicazioni (-0,5%), ricreazione, spettacoli e cultura (-0,4%), prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,2%). E’ questa la migliore e più attesa conferma della tenuta pressoché totale del blocco dei prezzi che da meta settembre Confcommercio ha disposto per tutti i settori rappresentati; anche in questo modo si recupera per le famiglie ternane un maggiore potere d’acquisto diminuito per ben altre e note cause.



8/11/2004 ore 15:43
Torna su