Martedì 17/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Comunità montana e Comune di Narni approvano la convenzione per il verde pubblico
Nell’ultima seduta del Consiglio Comunitario della Comunita’ Montana "Valle del Nera e Monte San Pancrazio" è stata approvato all’unanimità lo schema di convenzione con il Comune di Narni per la gestione del verde pubblico. La delega, che impegna l’Amministrazione Narnese per un importo di novantamila euro, prevede che la Comunità Montana debba adempiere al alcune opere che possono così riassumersi : rasatura e pulizia delle superfici erbose, irrigazione di soccorso di tappeti erbosi, alberi ,arbusti e siepi, abbattimento e potatura di alberi , siepi e arbusti, concimazione, trattamenti anti parassitari, manutenzione delle attrezzature ludiche insistenti sulle arre verdi, messa a dimora di alberi,cura e manutenzione di fioriere ed aiuole, ripulitura di aree verdi, manutenzione ordinaria di scarpate, aiuole spartitraffico e banchine erbose. Manutenzione opere di protezione in ferro e realizzazione di piccoli manufatti in carpenteria metallica ed infine la rasature dell’erba e la cure delle alberature in tutti i siti scolastici ove eccezionalmente potrà essere richiesto l’intervento . “ Si tratta – ha dichiarato il Presidente Enrico Cesani – di un atto importante nel quadro dei servizi associati tra i comuni , la convenzione con Narni è particolarmente significativa per la cittadinanza narnese che vedrà migliorata in molteplici aspetti la cura del verde pubblico sull’intero territorio di quel comune”. Tra le altre delibere adottate dal Consiglio da segnalare i lavori di manutenzione del verde affidati dal Comune di Arrone per un importo di 2890 euro ,l’approvazione dello schema di convenzione con la facoltà di Agraria per un tirocinio pratico applicativo ,l’approvazione della ricapitalizzazione della “Agesa “ e l’approvazione dello statuto e l’adesione al Consorzio dei castagnicultori.




1/7/2003 ore 20:05
Torna su