Lunedì 16/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:02
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Cittadini polemici con gli amministratori: "Che c'entrano le bandiere della pace in questi giorni di festa sui finestroni del Comune?"
Un contrasto. E non solo cromatico. Quelle bandiere “arcobaleno”, simbolo di pace, che ancora sono esposte sui finestroni del palazzo comunale, proprio non vanno giù a tantissimi narnesi. Ora che è cominciata la festa, poi, il contrasto si nota ancora di più. “Vorrei sapere chi è stato quell’amministratore o quel funzionario comunale a decidere che quelle bandiere dovessero rimanere lì anche durante la “Corsa all’Anello”-ha detto stizzito Marcello Contavalli-è una cosa vergognosa anche perché con il vento le bandiere, piccole e leggere, si sono arrotolate su se stesse e quindi sono pure brutte a vedersi.” Contavalli si indigna ancora di più perché il Comune non ha provveduto, come aveva sempre fatto in passato, “a issare quei bellissimi stendardi con gli stemmi della città. Stiamo dando davvero una bella immagine ai tanti turisti che in questi giorni di festa affollano le nostre vie e le nostre piazze.” Il problema delle bandiere e degli addobbi lungo le vie viene ripreso anche da Giacomo Di Fino: “Stamattina mi sono fatto un giro per le vie della città e devo dire che lo spettacolo che ho visto non è stato belissimo-ha detto l'ex sindaco di Narni-alle finestre sono esposte pochissime bandiere. In particolare lungo Via Gattamelata ho notato molti “vuoti”. La festa è cambiata anche in questo, ricordo che fino a pochi anni fa ogni rione faceva a gara per abbellire meglio di altri le strade e le piazze. Speriamo che nei prossimi giorni qualcosa migliori”.
25/4/2003 ore 11:35
Torna su