Domenica 16/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
C'erano una volta le "levatrici" narnesi, un amarcord per il concorso intitolato ad Anna Lizzi Custodi
Verte su ricerche legate alle "levatrici" presenti a Narni dall’Unità d’Italia fino al 1960, il concorso correlato al Premio Anna Lizzi Custodi. Il bando emanato dal Comune di Narni, in collaborazione con l’associazione Città per la formazione superiore gli studi universitari e la ricerca, mette in palio un premio di mille euro alla migliore ricerca. L'obiettivo è quello di rendere omaggio e ricordare la figura di Anna Lizzi Custodi. Di origini narnesi, la Custodi, nata il 20.12.1931 e morta il 17.12.2008, fu protagonista di un cinquantennio di lotte e di conquiste delle donne. La sua vita, nell’intreccio di pubblico e privato, fornisce un esempio delle caratteristiche di una generazione che ha impresso il segno dell’emancipazione femminile alla storia della repubblica italiana. Il bando si inserisce nella riflessione sulla storia locale di genere, studiata attraverso l’utilizzo di atti e documenti degli archivi pubblici e privati e di documenti della memoria, come lettere, diari, autobiografie e racconti orali.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
24/5/2019 ore 2:45
Torna su