Venerdì 22/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi: ignoti rubano una "Fiesta", mentre a poca distanza i carabinieri trovano una "Opel" abbandonata risultata rubata a Latina
Torna l’incubo dei furti nella zona sud di Narni. Due notti fa un’auto è stata rubata a Calvi dell’Umbria, in una via della cittadina, mentre a poca distanza i ladri hanno cercato di penetrare all’interno di un’abitazione ma sono stati messi in fuga dai padroni di casa. Ieri mattina un’altra sorpresa per i carabinieri del posto che hanno rinvenuto, lungo la provinciale n.71 “Calvi-Otricoli” un’auto risultata rubata qualche tempo fa a Latina. Ma andiamo con ordine. Il primo episodio riguarda il furto di una Ford Fiesta parcheggiata dalla proprietaria in via Porta di Mezzo, una strada periferica ma molto popolata. La donna aveva lasciato l’utilitaria la sera prima come aveva sempre fatto ed al mattino, quando è andata a riprenderla, non l’ha trovata più. Immediata la denuncia ai carabinieri i quali hanno avviato le indagini. Nel frattempo, lungo la strada provinciale che collega Calvi ad Otricoli, alcuni cittadini segnalavano la presenza sospetta di una Opel Vectra station wagon parcheggiata di traverso sul lato sinistro della strada. Sembra che la macchina fosse lì da un paio di giorni e che proprio per il modo apparentemente frettoloso con il quale era stata parcheggiata, aveva destato la curiosità della gente di passaggio. I carabinieri di Calvi non hanno avuto difficoltà nel riscontrare attraverso i tabulati del Viminale che l’automobile era stata rubata qualche tempo prima dalle parti di Latina. Chi l’abbia abbandonata lungo la provinciale e per quale ragione non è dato saperlo. I militari hanno comunque avviato le indagini di rito. L’altro episodio, accaduto nella stessa notte in cui è stata rubata la “Fiesta”, riguarda invece un tentativo di furto compiuto ai danni di una famiglia che abita in località La Corte. I proprietari hanno sentito armeggiare intorno ad una finestra, hanno acceso le luci e si sono alzati; hanno avuto il tempo di vedere l’ombra di qualcuno allontanarsi e poco dopo hanno anche notato un foro fatto probabilmente con qualche arnese da scasso sulla porta di casa. Questi episodi hanno fatto scattare nuovamente l’allarme in una zona dove in passato i raid da parte di bande di ladri specializzati nel furto di attrezzature agricole, si erano drammaticamente susseguiti tanto da creare una sorta di psicosi nella popolazione. I malviventi tempo addietro, avevano preso di mira i centri abitati di Vigne, Schifanoia, Gualdo, Guadamello e San Vito, comprese le campagne circostanti. Il fenomeno dei furti negli ultimi tempi si era placato, ora però dopo i nuovi episodi che si sono registrati a Calvi, sorge il sospetto che i ladri, che in passato sono risultati spesso provenire da Roma data la comoda vicinanza del casello dell’Autosole, possano aver ripreso la loro attività criminale.



16/10/2005 ore 15:15
Torna su