Lunedì 24/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:57
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi dell'Umbria: black-out telefonico "spegne" gli apparecchi per un giorno intero
Tempi duri per le linee telefoniche nella zona di Calvi dell'Umbria. Non fossero bastati i disagi sopportati qualche settimana fa dai cittadini costretti a rimanere senza il collegamento alla banda larga (Adsl) per più di 8 giorni, ora ci si mette anche la linea tradizionale, quella che serve per fare e ricevere delle semplici telefonate. Gli apparecchi di tutto il paese, e in taluni casi anche quelli delle frazioni, sono rimasti muti per 24 ore: dalla tarda mattinata di venerdi a ieri, e questo ha provocato disagi a una grande fetta della popolazione. L'improvviso black-out ha ammutolito anche le linee del palazzo comunale, quelle dei carabinieri e di altri importanti servizi, quali guardia medica e farmacia e questo ha creato una certa apprensione. Il sindaco Silvano Lorenzoni afferma che "mi farò sentire con la direzione provinciale della Telecom, perché negli ultimi tempi questi improvvisi 'black-out' accadono sempre più frequentemente". Il sindaco si chiede poi "come sia possibile che saltino le linee telefoniche in tutto il paese in giornate tranquille come queste; posso capire, fino ad un certo punto, che questo accada quando c'è un temporale o una tromba d'aria, ma non mi spiego quali siano i motivi che mandino in tilt le linee in presenza di bel tempo". I telefoni hanno ripreso a funzionare ieri all'ora di pranzo ma dell'Adsl nessuna traccia e questo ha fatto imbestialire i numerosi abbonati calvesi che si vedono offrire a singhiozzo questo servizio. "Paghiamo delle bollette per avere l'Adsl 24 ore su 24 – spiega un utente – ma ultimamente è diventato un terno al lotto poter disporre della banda larga. E' giunto il momento che dalla Telecom qualcuno ci dia delle spiegazioni".
28/10/2007 ore 4:43
Torna su