Martedì 14/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:28
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi: acqua "non potabile" monta la polemica, il Sii si dichiara estraneo ai guasti ed il comune tace
A Calvi l’acqua non potrà essere usata per scopi alimentari fino a nuovo ordine. A confermarlo, attraverso un comunicato è il Sii (Servizio Idrico Integrato). “Il comune di Calvi – spiegano dal Sii - ha emanato un'ordinanza che vieta momentaneamente di bere l'acqua. La potabilità verrà assicurata dopo le analisi secondo le procedure”. Il Sii spiega poii motivi che hanno determinato l’ennesimo disagio ai cittadini costretti da sabato scorso a stare senz’acqua. “La rottura di una parte delle tubature della rete di adduzione – si legge nella nota -, ha determinato l’interruzione idrica. Il guasto si è verificato in una porzione di rete di proprietà del Consorzio Media Sabina, non di nostra diretta competenza. Noi stessi abbiamo ricevuto la comunicazione da parte del Consorzio Media Sabina della presenza di materiale nelle tubazioni dopo i lavori di sistemazione eseguiti dal Consorzio in questione. Tale fatto ha indotto il Comune, prima della riattivazione dell’erogazione idrica da parte di Sii, ad emanare un’ordinanza di non potabilità dell’acqua che attualmente non può quindi essere bevuta. Lo sarà non appena terminate le analisi secondo le procedure standard. La decisione – spiega il direttore generale del Sii Paolo Rueca – è stata assunta per tutelare i cittadini. Il direttore sottolinea inoltre “il grande lavoro congiunto fra Sii e Comune per informare capillarmente i cittadini in merito al problema”. Insomma i cittadini di Calvi e delle frazioni, che per l’ennesima volta sono senz’acqua debbono, secondo il Sii, stare contenti perché il Comune e l’azienda che si occupa dei servizi idrici, li hanno informati "capillarmente" in merito al problema. Sul perché negli ultimi anni si sono moltiplicati i guasti e le relative interruzioni del servizio, nemmeno mezza parola. La gente di Calvi è imbufalita ed esige spiegazioni, ma soprattutto chiede soluzioni radicali che pongano fine a questa grottesca situazione.
19/3/2014 ore 17:35
Torna su