Venerdì 03/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:54
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Amelia: Sabato 27 settembre concerto di beneficenza per sostenere un ospedale nello Zambia
Appuntamento importante con la beneficenza, sabato alle ore 21 presso la Chiesa di San Francesco di Amelia. Il coro dell’Associazione culturale “Cantarte” insieme alla Comunità Evangelica Luterana “Elki”, in ritiro in questi giorni ad Amelia, terranno un concerto sul tema: “Il canto come mezzo per la lode di Dio”, sotto la guida vocale e musicale della insegnante Heidi Hörnlein. Il concerto è intitolato “La musica sacra di tradizioni religiosi varie. Dalla musica barocca a quella classica, cattolica e protestante, all’opera lirica, al gospel e a canti di altre culture”.L‘ensemble vocale “CantArte“ e il Coro Spontaneo del “Elki”, saranno accompagnati da vari strumentisti sotto la guida artistica del Maestro Frans Schmidhamer. L’ingresso sarà libero con offerta consigliata. Infatti, il ricavato sarà interamente devoluto all’ospedale di Lukulu in Zambia. Hermelin Meinardi, che suonerà il flauto nel concerto di sabato, ha lavorato per diversi anni come medico chirurgo nell’ospedale africano. Le sue esperienze di vita hanno sensibilizzato Heidi Hörnlein, che in occasione di questo saggio del suo coro, ha lanciato l’idea, insieme alla Meinardi, di dare un risvolto benefico e umanitario all’appuntamento musicale. “Possiamo fare molto – spiega Hermelin Meinardi – per lo Zambia. Basta pensare che la somma destinata dallo stato all’assistenza sanitaria è di cinque euro per abitante contro i 1500 euro che abbiamo noi a disposizione in Europa”. Lo Zambia non è famoso, fortunatamente, per le guerre, ma la povertà attanaglia lo stesso questo paese africano in cui si parlano ben settantadue lingue diverse e molto è ancora fermo al baratto”.. Nel chiostro di San Francesco si troveranno uno stand gastronomico, un punto vendita di oggetti africani, visto che Giovanni Destilo, marito della Meinardi, ha vissuto a contatto per diverso tempo con gli artigiani dello Zambia, e uno stand con foto ed informazioni sulla situazione dell’ospedale beneficiario.

26/9/2003 ore 13:54
Torna su