Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
A scuola con il grembiule? Favilli torna alla carica per far ripristinare la vecchia usanza
Grembiuli nelle scuole elementari. Proprio come era una volta, magari senza il fiocco perché i tempi sono cambiati, ma ripristinare la vecchia usanza secondo il consigliere Favilli sarebbe una buona cosa. “A dire il vero sono un paio di anni che insisto affinché l’amministrazione intervenga presso la direzione didattica per promuovere una campagna di solidarietà verso i meno fortunati, suggerendo di ritornare al grembiulino uguale per tutti, per lo meno per le scuole elementari. D’allora non vi è stata risposta, per cui torno sull’argomento con la speranza che stavolta qualcuno mi dia ascolto. Oltre a questo vorrei anche parlare del caro libri. E’ un fatto grave che la spesa media per fornire uno studente dei libri necessari allo studio si aggiri intorno ai 200 euro, una vera tassa irrazionale perché infierisce di più proprio sulle famiglie che hanno meno disponibilità economiche. Sarebbe logico invitare i professori a non cambiare i testi scolastici ogni anno, ma di mantenerli il più possibile nel tempo, cercando di sopperire agli aggiornamenti mediante l’uso del computer, quello che nel discorso informatico viene definito l’e-book. Gli effetti positivi di questa scelta, come bene ha sottolineato l’ex ministro dell’economia Tremonti, sarebbero tre: la riduzione del costo di accesso alla scuola; aggiornamento continuo dei testi senza doverli sostituire ogni due o tre anni con grosso impegno economico per le famiglie; familiarizzare gli scolari con l’informatica; ma soprattutto favorire l’approccio scolastico a tutti i nostri ragazzi senza distinzione di ceto”.
27/9/2004 ore 16:23
Torna su