Martedì 17/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
A Morellino cinque querce stanno morendo: gli hanno strappato le radici durante i lavori di rifacimento della strada
Stanno morendo, inevitabilmente. I denti degli scavatori hanno strappato con forza le loro radici e per quegli alberi alti e robusti il destino è stato segnato. Sono cinque le querce che dovranno probabilmente essere abbattute a Morellino, lungo la strada che tempo fa era stata interessata da una grande frana. Ed è stato proprio in occasione dei lavori di ristrutturazione della strada che operai poco accorti hanno creato il danno irreversibile ed “ucciso” i cinque alberi secolari. “Glielo avevo detto che avrebbero “ammazzato” quelle querce-grida con rabbia un cittadino che ha dei terreni proprio in prossimità della frana-ma loro non mi hanno dato retta; se ne sono infischiati delle mie raccomandazioni, hanno continuato ad affondare le lame degli scavatori nel terreno strappando pezzi di radici grossi così!” La preoccupazione dei cittadini che abitano a Morellino è ora rivolta alla “reazione” che il terreno potrà avere tra qualche tempo, quando non sarà più trattenuto dalla “presa” delle grandi e numerose radici delle querce. “Cinque alberi di questa grandezza-dicono-con un apparato radicale articolato e profondo-garantiscono al terreno di reggere a frane e smottamenti ed in una zona del genere, soggetta a questo genere di fenomeni, togliere una protezione del genere è da irresponsabili”. Qualcuno dovrà spiegare il comportamento della ditta che ha eseguito i lavori. Le querce si stanno seccando e questo è sotto agli occhi di tutti. Sulla questione il consigliere comunale Favilli ha presentato una mozione urgente.
14/7/2004 ore 19:05
Torna su