Mercoledì 24/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:57
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: lavori all'ospedale "Santa Maria", previsti interventi per due milioni di euro
Prenderanno il via a breve interventi strutturali all'ospedale "Santa Maria" di Terni. Si parla di un importo pari a circa due milioni di euro. "In particolare - è scittto in un comunicato -, si tratta dei lavori che riguardano la manutenzione all’interno del plesso e la realizzazione della struttura 'Ufa', per i farmaci antiblastici. A livello operativo, in questa fase si sta avviando il contratto unico per i lavori di manutenzione all’interno della struttura, che comprenderanno in sostanza tutti gli impianti dell’azienda ospedaliera e diversi interventi di manutenzione ordinaria. I lavori, per un valore complessivo a base d’asta di oltre un milione, dureranno dodici mesi. L’obiettivo è quello di migliorare i risultati ed ottimizzare le risorse, interfacciandosi con un unico interlocutore che sarà poi chiamato a rispondere sia in termini qualitativi che quantitativi del progetto. A breve partirà anche il progetto per la struttura dell’Ufa, l’Unità Farmaci Antiblastici, per la realizzazione di una struttura modulare interna per un valore di 900mila euro e tempi di lavoro stimati in sei mesi dal via al cantiere. L’obiettivo è arrivare a incrementare la quota di farmaci per le terapie oncologiche prodotti all’interno del Santa Maria. "Da subito dopo il mio insediamento - spiega il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Andrea Casciari - si sono attivati numerosi cantieri, soprattutto nelle aree di maggiore necessità, quali radiologia, endoscopia digestiva, anatomia patologica, malattie infettive. A breve inoltre saranno attivati i lavori del Pronto soccorso e dell’osservazione breve intensiva, interamente finanziati dal D.L. 34. La ristrutturazione del Pronto Soccorso e dell’osservazione breve intensiva porterà un ulteriore e significativo miglioramento al Pronto soccorso stesso, in modo da renderlo più funzionale alle esigenze dei pazienti. Poi gli interventi di manutenzione e quelli relativi all’Ufa permetteranno un ulteriore salto di qualità nell’ottica di migliorare le prestazioni dell’azienda ospedaliera".
19/6/2023 ore 2:45
Torna su