Mercoledì 05/10/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 07:32
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Rubano gioielli in una casa di Narni ma vengono intercettati lungo l'Autosole: denunciati cinque giovani
I carabinieri della stazione di Narni Scalo, in collaborazione con la Polizia Stradale di Arezzo, hanno individuato gli autori di un furto in abitazione avvenuto nella mattinata di lunedi 8 agosto in via Tiberina a Narni. Ai militari dell’Arma era giunta nella stessa mattinata la segnalazione di un cittadino narnese riguardante alcuni uomini che, a bordo di una vettura di grossa cilindrata di colore grigio scuro, chiedevano se in zona ci fossero delle case in vendita e poi si allontanavano. La stessa auto, della quale il cittadino aveva fornito ai carabinieri la targa, era poi stata notata nei pressi dell’abitazione svaligiata. Da un primo controllo effettuato dagli uomini dell'Arma, è risultato che quel veicolo era stato noleggiato presso una società con sede nel nord Italia e che, a bordo, era installato un dispositivo gps. Grazie a questo particolare, i carabinieri di Narni hanno diramato a tutte le pattuglie delle forze dell’ordine attive lungo il tragitto del mezzo, i dati in proprio possesso e, grazie a questo, gli inquirenti sono riusciti a rintracciare il veicolo che è stato intercettato e fermato dalla Polizia Stradale di Arezzo all’altezza del casello di Valdichiana. Il veicolo è stato scortato presso i loro uffici. A bordo c'erano 5 giovani uomini, tutti residenti a Roma, alcuni di fatto in un campo rom, gravati da numerosi precedenti specifici. In seguito a perquisizione personale e veicolare sono stati rinvenuti arnesi da scasso e, in particolare, alcuni monili in oro poi riconosciuti dalla vittima narnese del furto in abitazione tramite individuazione fotografica presso la stazione dei carabinieri, dove nel frattempo la donna si era recata per formalizzare la relativa denuncia. I malfattori sono stati deferiti in stato di libertà, per competenza territoriale, dalla Polizia Stradale di Arezzo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Arezzo per i reati di furto in abitazione aggravato in concorso (artt. 110, 424 bis e 625 n.5 c.p.) e per il possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli (artt. 110 e 707 c.p.).
9/8/2022 ore 11:05
Torna su