Giovedì 13/06/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Riconversione del polo chimico ternano-narnese: l'assemblea legislativa approva la mozione di Carissimi (Lega)
L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal consigliere Daniele Carissimi (Lega). Essa impegna la Giunta regionale a chiedere la “riconversione del polo chimico ternano-narnese attraverso l’applicazione di tecnologie waste to chemicals”. Prima del voto, Carissimi ha spiegato che “l’atto impegna la Giunta ad incentivare e incoraggiare lo sviluppo delle applicazioni della chimica verde in Umbria e contribuire alla riduzione dei volumi di rifiuti destinati alla discarica attraverso il sostegno ai processi di integrazione sinergica tra i settori della chimica e della gestione dei rifiuti. Ma anche a sostenere la costituzione e l’insediamento di soggetti, operatori nuovi o già attivi e la riconversione in chiave sostenibile delle imprese operanti nel polo chimico ternano-narnese attraverso l’avvio di progetti pilota di applicazione della tecnologia waste to chemicals basati sulla valorizzazione delle frazioni di rifiuti non riciclabili e destinati a smaltimento in discarica. In Umbria la gestione dei rifiuti presenta diverse criticità in quanto il massiccio ricorso a impianti di trattamento meccanico biologico non consente, ad oggi, di chiudere il ciclo dei rifiuti. Nell’area ternano-narnese, il settore chimico storicamente rappresenta un comparto di fondamentale importanza per l’economia locale regionale e nazionale che tuttavia necessita di essere innovato in chiave sostenibile e riallocato sul mercato nazionale e internazionale. Gli obiettivi di transizione verso l’economia circolare e di rilancio del polo industriale ternano-narnese potrebbero essere raggiunti anche attraverso un percorso di riconversione dei processi produttivi nell’ambito del waste to chemicals, il quale consentirebbe una riduzione dei volumi di rifiuti destinati a discarica applicando logiche di economia circolare, oltre che la decarbonizzazione delle filiere produttive umbre maggiormente energivore. Non è la prima volta che metto al centro del dibattito il rilancio del polo chimico ternano-narnese. Oggi propongo un ulteriore stimolo con la transizione in chiave sostenibile del polo”.
GLI INTERVENTI
Thomas De Luca (M5S): “Condivido questa mozione, stiamo parlando di tecnologie strutturate che possono diventare un processo industriale. Credo che questo atto debba finire sul tavolo della Seconda commissione per essere inserito nel piano dei rifiuti. Non possiamo prescindere da una tecnologia che ci permette di poter chiudere il ciclo eliminando le discariche senza avere combustione”.
Michele Bettarelli (Pd): “Esprimo voto favorevole alla mozione che va nella direzione della raccomandazione europea sul superamento del conferimento dei rifiuti in discarica. Affrontare l’argomento in commissione sarebbe importante. Condivido lo spirito della mozione: tutte le tecnologie compatibili con lo sviluppo sostenibile sono ben accette”.
31/5/2023 ore 5:05
Torna su