Domenica 03/07/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:59
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni verso le elezioni: centrosinistra indeciso su chi candidare, si fanno i nomi di Lucarelli e Mercuri
Partiamo dal principio, ovvero dalla data delle prossime elezioni amministrative che porteranno Narni al voto. Ebbene, ad oggi, essa non è stata ancora ufficializzata. Si parla molto genericamente di "tarda primavera", e si prova ad immaginare che si andrà alle urne tra la prima e la seconda domenica di giugno, ma di ufficiale non c'è ancora nulla. Non c'è molto nemmeno per quanto riguarda i nomi dei candidati a sindaco. Oggi parliamo del centrosinistra dove l'unica certezza è, forse, quella riguardante quel paio di nomi che circolano ormai da diverso tempo in città. Ci riferiamo ai papabili candidati a sindaco che sarebbero Lorenzo Lucarelli (Partito Democratico) e Marco Mercuri (Partito Socialista).
PD E PSI: L'IMPORTANZA DI TROVARE UN ACCORDO
Sia Lucarelli che Mercuri sono due colonne portanti della giunta uscente, all'interno della quale ricoprono il ruolo di assessori con deleghe importanti. Capire, ad oggi, chi dei due vestirà i panni del candidato a sindaco della coalizione di centrosinistra è impresa ardua. Se chiedi ai diretti interessati ti senti rispondere "è ancora tutto fermo". Se provi a sentire qualcuno tra le fila del Pd o tra quelle del Psi, la musica non cambia. Intanto ci sarebbe da capire se i due partiti sono intenzionati a trovare la quadra su uno dei due personaggi che abbiamo menzionato o se, come accaduto in passato, è di là da venire un accordo politico fra i due schieramenti e se dunque il ritardo che si sta registrando rispetto alle decisioni definitive possa dipendere da questi ipotetici mancati accordi. Quello che sembra di capire è che il Pd vorrebbe, anche in questa tornata elettorale, candidare un proprio iscritto, così come del resto è avvenuto negli ultimi quinquenni. I Socialisti, però, forti del loro 8,55% portato in dote cinque anni fa, potrebbero non starci a farsi ancora da parte e, dunque, c'è da starne certi che essi proveranno in tutti i modi a spingere ed a sostenere la candidatura di Marco Mercuri. Nei prossimi giorni se ne saprà di più. Quella campagna elettorale che sembra ancora covare sotto la cenere, di sicuro comincerà a produrre le prime interessanti novità.
DA CHE PARTE STARA' IL MOVIMENTO 5 STELLE?
Attualmente i pentastellati sono in opposizione, anche se da quando il M5S è al governo nazionale insieme al Pd, l'atteggiamento politico dei grillini narnesi è cambiato radicalmente. Prova ne è il fatto che da molto tempo a questa parte ogni iniziativa presa collegialmente dai partiti dell'opposizione narnese (Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega), per criticare decisioni o mancati interventi della giunta, non vede mai partecipare il M5S. Detto questo ci sarà da vedere da che parte si butteranno i pentastellati alle prossime elezioni. Correraranno da soli così come fecero nel 2017 (allorchè con il loro candidato raccolsero il 9,72%), o si alleeranno con gli altri partiti di centrosinistra? E su quale candidato (Lucarelli o Mercuri) i Cinquestelle narnesi punteranno, eventualmente, le loro chances? Infine: il Movimento 5 Stelle riuscirà a mantenere la buonissima percentuale di voti raccolta cinque anni fa?
23/2/2022 ore 3:35
Torna su