Sabato 20/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:25
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: venduta all'asta parte dell'ex palazzo che ha ospitato per decenni la Carit
Il palazzo di largo Valeriani, quello che per decenni ha ospitato la Cassa di Risparmio di Narni, è stato parzialmente venduto. A darne notizia è Sergio Bruschini di Forza Italia. "Apprendiamo - afferma - che il piano superiore del complesso immobiliare della ex Carit è andato all’asta ed è stato acquistato. La cosa ci fa molto piacere in quanto si pone fine al processo di abbandono di questi locali, posizionati in un punto strategico del centro storico. In passato questi spazi, posti al piano superiore del palazzo che si affaccia su piazza dei Priori, sono stati anche occupati dagli uffici comunali. I lavori di ristrutturazione del palazzo di Città avevano costretto gli allora amministratori a spostarsi infatti nel palazzo adiacente. Il pianoterra ha invece ospitato fino a qualche tempo fa la sede della ex Carit. Da quando l'immobile è stato abbandonato sia dal comune che dalla banca è stato posto in vendita. Si tratta di un palazzo importante situato, come detto, in un punto strategico della città. Un palazzo che deve essere valorizzato ed utilizzato, magari per fornire alla cittadinanza una serie di servizi attualmente dislocati in vari locali, non adeguati e difficilmente raggiungibili. Pensiamo all'ufficio postale, alla sede dell’Inps, del Sii e della Asl. Servizi che potrebbero essere collocati in un unico posto: adeguato, funzionale e moderno, e soprattutto, facilmente raggiungibile dai cittadini. L'amministrazione comunale - conclude Bruschini -, non deve lasciarsi sfuggire l'occasione di acquisire il pianoterra di questo immobile, valutando l'idea di realizzarvi questa sorta di centro servizi. Sottoponiamo dunque al Consiglio Comunale un Odg nel quale si invita la giunta a predisporre un piano di acquisto dello stabile ex Carit, prevedendo ovviamente una sua rifunzionalizzazione".
20/6/2023 ore 3:35
Torna su