Lunedì 18/10/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:15
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: ignoti danneggiano due porte da calcio che erano state acquistate da un cittadino per far giocare i ragazzini
Atti vandalici al Parco dei Pini di Narni Scalo. Riportiamo l'amaro sfogo di un cittadino che qualche mese fa, pensando di compiere un gesto gentile nei confronti della comunità, aveva acquistato due porte di quelle che vengono utilizzate sui piccoli campi per giocare al calcio. Il cittadino in questione è un personaggio narnese conosciuto da tutti. Si tratta, infatti, di Paolo Berrettini, un lungo passato da calciatore, allenatore di club e di commissario tecnico di varie Nazionali azzurre, oltre che responsabile tecnico di numerose ed importanti squadre africane. Berrettini, quando non è fuori Italia, risiede a Narni Scalo, a poche decine di metri dal parco dei Pini. Per questa ragione, vedendo ogni giorno dei ragazzini giocare al pallone su uno spiazzo sterrato, aveva pensato di donare loro le due porte. "Era il mese di giugno - spiega il tecnico - quando pensai di ordinare su Amazon le due porte da regalare ai ragazzini che frequentano il parco. Il giorno le due porte venivano posizionate sul campetto e la sera venivano riposte all'interno dei locali del 'Campo scuola'. Qualche giorno fa abbiamo trovato le due porte semi distrutte. Qualcuno deve averle sfasciate di notte e per farlo è penetrato negli spazi del 'Campo scuola'. Per entrare in quegli spazi gli autori della bravata devono aver rotto un lucchetto e sfilato la catena che bloccava il cancello. Un atto vandalico che mi ha scosso molto - sottolinea con non poca amarezza Berrettini -, e che sta a confermare che la zona del parco dal momento in cui cala la notte non è sorvegliata in modo adeguato. Per evitare che questi luoghi siano mal frequentati ci vorrebbero più controlli, altrimenti episodi come quello delle porte rotte o di altri atti vandalici continueranno a verificarsi".
29/9/2021 ore 2:15
Torna su