Lunedì 27/09/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:02
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il comune approva la convenzione con la Prociv-Arci, prossimo obbiettivo la nuova sede del "Coc"
Firmata la convenzione fra il Comune di Narni e la Prociv Arci. Si tratta di un accordo che era in vigore già da molti anni e che attendeva soltanto si essere confermato. A dare notizia del perfezionamento dell'atto è il consigliere comunale Luca Tramini (M5S). "Il consiglio di Narni - afferma Tramini -, ha approvato la convenzione tra Prociv-Arci Narni ed il Comune. la firma arriva al termine di varie audizioni in commissione ed un grandissimo lavoro tra quasi tutte le forze politiche e l’Associazione stessa. Si tratta di un risultato importantissimo per Narni. Un accordo che vedrà i volontari reperibili h24 ed attivi entro trenta minuti dalla chiamata, maggiori interventi per eventi al chiuso e all’aperto, una sinergia con l’Ente per una risposta rapida ed immediata in moltissime tipologie di emergenza: dall’allerta neve a quelle più complesse come quella attuali riguardante il 'Coronavirus'. Inoltre - aggiunge Tramini -, un aumento di fondi che potranno essere finalmente usati dall’associazione per aumentare gli strumenti e la formazione dei volontari, un’implementazione delle attrezzature, che l’associazione sta portando avanti già da diversi anni, basti pensare all’acquisto del nuovo mezzo polivalente dotato di un modulo antincendio, e molti altri strumenti come un respiratore, bombola e maschera, come quelli in dotazione ai vigili del fuoco, la formazione dei volontari e l'informazione per la cittadinanza. Molto è stato fatto ma ancora molto c'è da fare, il prossimo passo ci auguriamo possa essere quello di creare un Comitato di protezione civile del territorio Narnese, o, ancora meglio, un comitato che coinvolga la Conca Ternana e l'amerino: più uomini, più energie. Uno strumento, come quello del Comitato, che racchiuda in sé tutte le tante forze di protezione civile che sono sul nostro territorio come il gruppo cinofilo delle 'Orme di Askan' e la neonata 'Protezione Civile Comunale', insomma un canalizzatore che unisca e riesca ad amalgamare al meglio le tante persone che si adoperano nel nostro territorio. Un altro obiettivo da raggiungere - conclude l'esponente pentastellato -, è quello riguardante l'individuazione di una nuova sede per il 'Coc', ovvero il Centro Operativo Comunale, ovvero la cabina di regia, la sala operativa che, in caso di emergenza, dovrebbe coordinare tutto e che ad oggi è in una posizione non idonea, già l’Assessore tempo fa, insieme al Sindaco, si erano dati come obiettivo di creare una struttura idonea per le funzioni che dovrebbe svolgere. Questi due nuovi obiettivi, che dobbiamo porci come comunità intera senza bandiere politiche, sono fondamentali visto che sempre più il sistema di protezione civile sta diventando vitale in ogni tipo di emergenza".
6/3/2020 ore 4:35
Torna su