Domenica 03/07/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:04
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il centrosinistra affila le armi in vista delle "Primarie" del 3 aprile e presenta la nuova coalizione formata da Pd, M5S, Psi e Sel
"Manifesto per Narni". Si chiama così la nuova coalizione di centrosinistra formata da Pd, Psi, M5S, Sel e da liste civiche. La presentazione ufficiale del nuovo raggruppamento politico c'è stata martedi 15 marzo. In questa occasione è stato confermato che le candidature per partecipare alle "Primarie" potranno essere presentate entro il 19 marzo, mentre le votazioni si terranno domenica 3 aprile. Saranno 14 i seggi dislocati in tutto il territorio narnese. All'incontro hanno partecipato alcuni personaggi in rappresentanza dei partiti che compongono la coalizione. Ognuno di loro ha rilasciato delle brevi dichiarazioni.
Fabio Svizzeretto del Partito Democratico ha espresso soddisfazione "per aver potuto partecipare a un tavolo di coalizione propositivo, largo e aperto a tutti coloro che vogliono dare un loro contributo al progetto senza preconcetti, ma mettendo a disposizione le migliori idee e uomini per il bene della Città. Il centrosinistra è l'unico campo largo, composto da più forze politiche e civiche organizzate, che ha scelto uno strumento democratico di grande apertura e partecipazione popolare per scegliere il proprio candidato a sindaco. Il percorso che abbiamo iniziato ha preso le mosse dall'adesione a un manifesto di valori e linee programmatiche condivise tra i soggetti politici, a ciascuno dei quali è stata riconosciuta pari dignità all'interno della coalizione. Forti del percorso svolto fin'ora, insieme alla coalizione, proseguiremo sulla strada della stesura del programma come ulteriore occasione di coinvolgimento e partecipazione di tutti per disegnare insieme il futuro della Città".
Luca Tramini (M5S) ha detto: "Aderire alla coalizione non è solamente una scelta nata dalla condivisione di tematiche quali la transizione ecologica, la difesa del lavoro, l'attenzione per gli ultimi e per l'ambiente ma oggi diviene una vera e propria difesa della nostra città. Una lotta per salvare Narni dalla destra, perché la pandemia ci ha dimostrato quanto è fondamentale avere un buon governo durante le emergenze. Dobbiamo ringraziare il 'modello Narni' che sotto pandemia ci ha protetti dall'incompetenza della nuova Regione Umbria. Adesso parte una nuova sfida, un nuovo impegno ed un nuovo futuro per Narni".
Lorenzo Bonifazi (Lista civica De Rebotti Sindaco): "Vogliamo continuare come forza civica ad essere il contenitore delle migliori espressioni della società civile presente nel territorio, aderendo in pieno al manifesto valoriale e sposando le 'Primarie' come una festa democratica di partecipazione, dove i cittadini possano scegliere il candidato del campo progressista e riformista, convinti di proporre una squadra all'altezza delle sfide che presenta il futuro".
Alfonso Morelli (Sel): "Dovevamo confermare, rinnovandola, una coalizione di centro sinistra per poterla candidare nuovamente alla guida della Città. Lo abbiamo fatto unendo tutte le forze progressiste del territorio intorno ad un manifesto di valori chiaro. Forze progressiste, ecologiste, pacifiste. Ora, con uno strumento che per la città di Narni è sicuramente nuovo, avvieremo un percorso di partecipazione e coinvolgimento particolarmente interessante. Transizione ecologica, sviluppo sostenibile, inclusione sociale saranno le nostre parole d’ordine per i prossimi anni. Settori strategici di sviluppo che ci permetteranno di superare un periodo storico particolarmente difficile".
Rita Strappatelli (Psi): "Le 'Primarie' rappresentano per la coalizione di centro sinistra che le ha promosse un modo nuovo di coinvolgere i cittadini nella scelta di chi li dovrà guidare per i prossimi 5 anni. La nostra città, grazie al nuovo metodo delle 'Primarie' ritroverà interesse a partecipare alle scelte politico-amministrative. Una fase nuova si sta per inaugurare a Narni dopo anni dove gli appuntamenti elettorali sono stati vissuti come un'arida consuetudine".
16/3/2022 ore 3:05
Torna su