Domenica 26/09/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Minorenni frequentano centri scommesse, i genitori si rivolgono ai carabinieri: multa di 6.600 euro per un gestore
Sono stati genitori di alcuni ragazzi a rivolgersi ai carabinieri per avvertirli che i loro figli erano soliti frequentare dei centri scommesse di Terni. I militari si sono immediatamente attivati eseguendo numerosi controlli di esercizi pubblici destinati alle scommesse sportive. In particolare quelli dove sono presenti apparecchiature che danno la possibilità di vincere del denaro. Dal comando provinciale dei carabinieri fanno sapere che sono stati alcuni genitori, in particolare una mamma disperata, a segnalare ai militari che i loro figli, minorenni, da qualche giorno frequentavano assiduamente, soprattutto nelle ore pomeridiane, un centro scommesse ubicato nel centro storico di Terni, spendendo tutti i loro averi e chiedendo ai genitori continuamente altre somme di danaro da investire nelle scommesse. L’esito degli accertamenti, disposti presso quattro diversi punti di scommesse sportive, ha permesso di individuare alcuni minorenni intenti a "studiare" le possibili giocate da effettuare all’interno di una di queste sale giochi, dove l’ingresso era assolutamente vietato per legge ai minori di anni 18. Al titolare dell’esercizio è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa 6.600euro. L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli potrà procedere ora alle attività di propria competenza.
18/8/2021 ore 12:44
Torna su