Venerdì 12/08/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Incendio di Maratta: il sindaco di Terni firma un'ordinanza con la quale dispone la chiusura di tutte le scuole nella giornata di lunedi 21 febbraio
Scuole chiuse nella giornata di lunedi 21 febbraio. A causa dell'incendio che nel pomeriggio di domenica 20 febbraio ha interessato gli impianti della Ferrocart di Maratta, il sindaco Leonardo Latini ha firmato la relativa ordinanza a tutela della salute pubblica. Con il provvedimento viene disposto, tra l’altro, la chiusura delle scuole per la giornata di lunedì 21 febbraio nel territorio comunale di Terni. Ovunque, tranne che a Casali di Papigno, Collestatte, Marmore e Piediluco. L'Arpa, in virtù del principio di precauzione e in attesa delle valutazioni sui dati di qualità dell’aria, ritiene opportuno al momento individuare un’area di raggio di 3 km dal luogo dell’incendio all’interno della quale dovranno essere rispettati alcuni divieti: divieto di raccolta e consumo di prodotti alimentari coltivati; divieto di raccolta e consumo di funghi epigei spontanei; divieto di pascolo e razzolamento degli animali da cortile; divieto di utilizzo di foraggi e cereali destinati agli animali. La Usl Umbria 2, stante la presenza di odore acre nella zona cittadina e vista la direzione mutevole del vento, considerati i tempi di spegnimento dell’incendio, ritiene necessario disporre in via precauzionale a tutela della salute pubblica la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e dei servizi educativi dell’infanzia di cui al d.lgs. 13 aprile 2017 n.65, pubbliche e private di tutto il territorio comunale, ad eccezione di quelle ubicate nei territori di Marmore, Casali di Papigno, Collestatte e Piediluco. La misura viene motivata anche dal fatto che per rispetto delle procedure Covid le aule delle scuole devono essere frequentemente arieggiate. Usl Umbria 2 ritiene altresì che si debba ordinare alle aziende presenti in aree limitrofe alla zona dell’incendio (Strada Maratta Alta, Via Lessini, Via Capponi, Via Vanzetti, via Benucci, Via Fornaci, Via Euclide, Strada di Maratta Bassa fino all’intersezione con Strada la Selva, Via Casale, Via Angelini, Via Archimede e Via Corradi) di provvedere alla eventuale manutenzione straordinaria degli impianti di ventilazione meccanica con prelievo di aria dall’esterno. Inoltre Usl Umbria 2 ritiene necessario inoltre che i cittadini residenti nell’area individuata nel raggio di 3 km dall’incendio mantengano chiuse le finestre delle proprie abitazioni, limitando le uscite all’esterno se non per necessità.
20/2/2022 ore 23:55
Torna su