Sabato 13/08/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:12
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Il Comune di Narni pronto a trasformare il proprio parco automezzi con una flotta di auto elettriche
Si chiama "Narni ElectriCity" èd un progetto molto innovativo che è prossimo a partire. Esso offre delle indicazioni chiare su come verrà trasformata la viabilità cittadina nei prossimi anni. A cominciare dalla sostituzione dei mezzi del parco comunale, per poi spostarsi sul versante riguardante i mezzi privati. Ovvero i veicoli elettrici o a basso impatto ambientale, oltre alla realizzazione di un numero sempre maggiore di piste ciclabili, oltre ad altri progetti sui trasporti pubblici per il miglioramento della qualità dell’aria nella conca ternana. Alfonso Morelli, l'assessore all’Ambiente, conferma e commenta la delibera firmata nei giorni scorsi dal dipartimento dei Lavori Pubblici che prevede una vera e propria pioggia di risorse sulla città. Si parla, infatti, di circa un milione e mezzo di euro sui quattro predisposti per tutta la Conca e cioè per le due amministrazioni comunali di Terni e Narni. Il tutto deriva dall’accordo di programma sottoscritto a dicembre 2018 dal Ministero dell’Ambiente e la Regione Umbria, per un’adozione coordinata e congiunta di misure per il risanamento della qualità dell’aria nella Conca ternana. L’obiettivo è quello di ottenere la riduzione delle emissioni prodotte dal traffico veicolare e dai sistemi di riscaldamento domestico. Ora, dunque, possono partire anche i bandi di gara per tutta una serie di azioni che sono state dettagliate, anche in termini di ripartizione delle risorse disponibili, nel corso di diversi incontri svolti tra i tecnici della Regione Umbria e dei Comuni di Terni e Narni. Cosa accadrà, dunque, a Narni? "Saranno stanziati - spiega Morelli -, ben 120mila euro per una flotta di auto elettriche dell’amministrazione comunale con l’installazione di due stazioni di ricarica dedicate a questi mezzi. Verrà formato il personale e predisposta una 'App' specifica per la gestione delle batterie. Verranno date indicazioni chiare sia per scegliere le auto che per valutare le batterie, l’elemento principale per capire l’efficienza di un motore elettrico. Ma servirà una comunicazione coordinata perché è importante anche divulgare bene cosa significa questa nuova mobilità". L'assessore fa sapere che l’azione dei contributi per l’acquisto di auto elettriche e ibride verrà ampliata, grazie a questo progetto, per ben 680mila euro. Altri 183mila euro verranno destinati alla realizzazione di aree con limiti di velocità a 30 km/h nell’abitato di Narni Scalo e parcheggio "Kiss & Ride". Tra Terni e Narni ci saranno 600mila euro destinati all’incentivo per l’utilizzo del trasporto pubblico locale per chi non è ancora servito.
3/2/2021 ore 4:05
Torna su