Domenica 27/11/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Amelia: arresti domiciliari e braccialetto elettronico per un uomo accusato di maltrattamenti in famiglia
Arresti domiciliari e braccialetto elettronico per un uomo accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Ad eseguire il provvedimento sono stati i carabinieri della Compagnia di Amelia. Questi hanno eseguito l’ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari emessa dal Gip di Terni nei confronti di un 35enne del posto. Nei confronti dello stesso il giudice ha disposto anche l’applicazione del braccialetto elettronico. L'uomo, secondo quanto riferito dal comando provinciale dei carabinieri, sarebbe "gravato da evidenti indizi di colpevolezza in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia e di lesioni personali aggravate". Lo stesso - stando sempre a quanto riferiscono i carabinieri - "con condotte reiterate, maltrattava la moglie convivente, sottoponendola a prevaricazioni e minacce, anche davanti al loro figlio minore, nonché in più occasioni ripetutamente la aggrediva fisicamente e la umiliava". Il 35enne avrebbe anche minacciato di morte la sua consorte "attraverso l’uso di una pistola, legalmente detenuta, puntata al volto della vittima". "La Procura della Repubblica ha avanzato richiesta di emissione di un provvedimento cautelare volto a scongiurare il pericolo di reiterazione delle condotte illecite, richiesta che è stata pienamente condivisa dal Giudice per le indagini preliminari. I carabinieri hanno rintracciato l’uomo ed eseguito la misura dell’arresto sottoponendolo al regime della custodia domiciliare presso altra abitazione in sua disponibilità".
12/10/2022 ore 10:55
Torna su