Mercoledì 23/06/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi dell'Umbria: nasce l'iniziativa "Libri sotto l'arco", per promuovere la diffusione dei libri e la loro lettura
L'iniziativa è già stata attuata in tante altre parti d'Italia, riscuotendo puntualmente un grande successo. Nei giorni scorsi è partita anche a Calvi dell'Umbria dove i cittadini hanno subito mostrato un grande gradimento. Si tratta di "Libri sotto l'Arco" un "Book Crossing" organizzato tra le mura del borgo, sotto agli archi del centro storico del paese. Ad organizzare l'evento sono l’associazione "Viatores Umbro-Sabini" e gli assessorati alla Cultura ed all’Ambiente del Comune di Calvi dell'Umbria. Il suggestivo centro storico calvese si presta magnificamente per questa iniziativa che intende promuovere la lettura attraverso lo scambio gratuito di libri. L'intenzione degli organizzatori è infatti quella di sollecitare la diffusione e lo scambio culturale, attraverso la potenza della lettura dei libri, il tutto inquadrato in una prospettiva di incontri e confronti creativi. "Porti un libro e ne prendi un altro che troverai sotto l’arco. Liberamente. Non esiste obbligo se non quello di invitare alla lettura". Ogni settimana la piccola “biblioteca” all'aperto viene aggiornata con nuovi titoli. Sotto alle tre postazioni scelte all’interno del borgo ed ognuna delle quali collocata sotto a uno degli archi del centro storico, è possibile consultare i libri con i guanti in lattice ed il gel, forniti come da regolamento anti-Covid. "Tutti sappiamo - sottolinenano gli organizzatori -, che la lettura è conoscenza. Attraverso la lettura si attiva la diffusione di idee e si innescano processi di emancipazione e integrazione". Questa iniziativa trova la sua ideale collocazione a Calvi, piccolo comune dell'Umbria virtuoso per la raccolta differenziata, che gode di 40 chilometri quadrati di boschi e di un patrimonio naturale e paesaggistico unico. Un raro esempio di cultura pulsante e di straordinaria vitalità. "Queste postazioni - ribadiscono gli organizzatori -, sono soltanto una tappa di un percorso che ogni anno vuole coinvolgere la cittadinanza attraverso attività di ampio respiro".
31/5/2021 ore 13:05
Torna su