Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Viaggiano in treno senza biglietto, scendono a Nera Montoro e rubano un'auto, arrestati quattro giovani
Erano partiti da Roma a bordo di un treno diretto a Terni. Viaggiavano senza biglietto, così il capotreno li ha fatti scendere alla stazione ferroviaria di Nera Montoro. I quattro (due uomini e due donne di età compresa tra i 23 ed i 29 anni), una volta rimasti a piedi hanno deciso di rubare un'auto che era parcheggiata nel piazzale della stazione. Mentre stavano rompendo il vetro dello sportello dalla parte del conducente è passata una pattuglia dei carabinieri di Narni Scalo iche ha assistito alla scena. I militari sono scesi ed hanno arrestato i quattro romani in flagranza di reato. I carabinieri ritengono che i fermati, due dei quali gravati da precedenti penali proprio per reati contro il patrimonio, fossero diretti verso il capoluogo ternano con l’intento di compiere furti, per fare poi rientro nella capitale al termine della giornata. Nel corso della perquisizione personale cui sono stati sottoposti, due di loro sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana. In particolare D.O., 29 anni, aveva circa sette grammi, suddivisi in diciannove involucri; D.F., 23 anni, era in possesso di 0,5 grammi. Per tale motivo sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Terni anche per violazione della Legge in materia di sostanze stupefacenti. Gli altri due ragazzi, C.C., 25 anni, ed O.F., 24 anni, ritenuti assuntori di sostanze stupefacenti, sono stati invece segnalati alla Prefettura di Terni. Il proprietario dell'auto, ancora all’oscuro di quanto accaduto alla propria autovettura, rintracciato dai carabinieri, ha presentato denuncia per il tentato furto aggravato. Per i quattro giovani è scattato l'arresto in flagranza di reato, quale conseguenza del tentato furto dell'auto. Il Tribunale di Terni, nel corso di giudizio direttissimo tenutosi nel corso della mattinata odierna ha convalidato gli arresti e disposto la detenzione presso i rispettivi domicili in Roma fino al 15 novembre data in cui è prevista un'ulteriore udienza.
5/11/2013 ore 14:33
Torna su