Giovedì 09/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Troppe chiacchiere sulla Spea, Favilli chiede al sindaco di sapere se è vero che nei giorni scorsi il regista Montaldo ha visitato i terreni
Una chiacchiera inventata ad arte da qualcuno che ha voluto gettare un po’ di sale nell’annosa vicenda riguardante i terreni della ex-Spea, oppure un fatto vero che doveva rimanere nelle segrete stanze comunali e che invece è stato reso da qualcuno di pubblico dominio? Difficile saperlo, fatto è che stando alle ultime notizie a mostrare interesse per quei 70 ettari di terreno, ora che la pratica per la sua acquisizione sembrerebbe essere arrivata al capolinea, non sarebbe più solo l’imprenditore romagnolo Casoli, amministratore del parco giochi di Mirabilandia, ma anche altri personaggi, tra questi il regista e produttore cinematografico Giuliano Montaldo. Si narra di una visita dell’importante personaggio avvenuta nei giorni scorsi all’interno della ex-Spea, insieme a dirigenti e funzionari del Comune che avrebbero fatto vedere a Montaldo le bellezze del luogo e le grandi potenzialità che esso sarebbe in grado di offrire nel caso qualche imprenditore decidesse di costruirvi qualcosa di speciale. Il regista avrebbe mostrato grande interesse tanto da prendersi qualche giorno di tempo per ragionarci sopra e per dare una risposta definitiva all’amministrazione comunale. Tutto questo ha suscitato le reazioni dell’assessore ai Lavori Pubblici Enzo Proietti Grilli il quale, affermando di non essere a conoscenza di visite fatte di recente nell’area ex Spea. “Da quanto ne sappiamo noi della minoranza – spiega il consigliere Adiberto Favilli - nemmeno il sindaco sarebbe stato al corrente della visita fatta da Montaldo alla Spea e questo, se fosse vero, sarebbe molto grave. Crediamo che intorno alla questione vada fatta assoluta chiarezza e quindi chiedo ai protagonisti di questa vicenda di dirci come sono andate realmente le cose”.
16/11/2005 ore 5:22
Torna su