Domenica 29/03/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:17
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Traffico: i repubblicani propongono soluzioni per limitare i disagi subiti dai cittadini, soprattutto nella zona di Narni Scalo
Traffico e disagi nel territorio narnese. Il partito repubblicano torna alla carica per richiamare l'attenzione degli amministratori sulle problematiche relative alla pesante situazione che si registra su molte strade del comprensorio. Secondo Piero Fiordi "è vero che la discussione si è estesa a tutto il territorio, ma a me sembra che i problemi maggiori del traffico siano quelli che riguardano la zona di Narni Scalo. Il piano urbano del traffico prende in esame la viabilità esistente per studiare e proporre le soluzioni possibili; perchè-si chiede Fiordi-quando si stava predisponendo il nuovo piano regolatore non si è data la possibilità di agire in sinergia integrando il gruppo di lavoro che si è occupato del piano regolatore con un ingegnere del traffico e quindi con un personaggio in grado di risolvere a monte le problematiche più evidenti? Una cosa è chiara. il nuovo piano regolatore, così come è stato presentato, non risolve affatto il problema della viabilità alternativa nel caso di interruzione del traffico sul RA.To; esso infatti prevede una bretella che attraversa l’area Ex Spea, ma la stessa poi si congiunge con la strada di S.Anna scaricando tutti i flussi del traffico a Ponte Aia -Belardozzo-Tre Ponti. Occorrerebbe intervenire poi presso l’Anas per migliorare la corsia di decelerazione all’uscita per Capitone in direzione di Orte: così com’è rappresenta un vero pericolo poiché si vede all’ultimo momento ed il rischio tamponamento è sempre in agguato. In via Trieste all’incrocio con la via Tuderte dovrebbe essere vietata la manovra di svolta a sinistra. Da tenere presente che sulla via Tuderte nel centro abitato di Narni Scalo c’è molto traffico locale proveniente dalla zona sud e costituito da automobilisti che utilizzano questo percorso per raggiungere Terni, il raccordo, La Quercia e Capitone. Una soluzione-prospetta Fiordi-potrebbe essere quella di costruire una strada che, partendo dalla zona del cimitero, andrebbe a collegarsi con la Capitonese; ma anche in questo caso ci sarebbe il rovescio della medaglia perchè aumenterebbe il tasso di inquinamento proprio nella zona a ridosso del parco pubblico".
9/10/2004 ore 4:25
Torna su