Mercoledì 21/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Tonfo rossoblù: la squadra di Schenardi perde clamorosamente a Orte (0-3), discutibile l'arbitraggio dei ternani Bottegoni, Buonomo e Buzzi
Ortana: Di Brigida, Mancini, Ceglia, Marzucco, Sacchi, Carlaccini, Emidi, Bili, Carrettucci, La Camera (28 st L.Pieroni 39 st Di Stefano), A.Pieroni, All:Ricci
Narnese: Pelliccio, Biagetti (1 st Piovanello), Proietti, Botta, Brozzetti, Faiola, Schenardi, Raggi, Cioci, Silveri (25 st Maccaglia), Marrocolo (1 st Zara). All:Schenardi.
Arbitro: Bottegoni di Terni (Assistenti Buzi e Buonuomo di Terni)
Reti: 5 pt Sacchi 3 st La Camera 29 st L.Pieroni.
Note: Espulso all’8’ del st Botta per aver applaudito platealmente in faccia al guardalinee Buzzi.
Che brutta giornata! E pensare che, grazie alla concomitante sconfitta della Pontevecchio, la Narnese avrebbe potuto allungare decisamente in vetta alla classifica. Invece una squadra irriconoscibile ha alzato troppo presto bandiera bianca nei confronti di un'Ortana per nulla trascendentale. Insomma rossoblù sconfitti giustamente e per propri demeriti. E dire che al Gildo Filesi tra i 400 spettatori presenti almeno 350 venivano da Narni! Detto questo ci sono tante cose, brutte, da raccontare. Dal pessimo, indecoroso, arbitraggio dei ternani Bottegoni, Buonomo e Buzzi, al vergognoso atteggiamento antisportivo di alcuni calciatori ortani: Alessandro Sacchi e Marco Emidi su tutti, che hanno, reiteratamente e platealmente ingannato arbitro, avversari e pubblico con sceneggiate davvero vergognose. Su una di queste è arrivato, tra l’altro, il gol determinante, quello del raddoppio. L’Ortana era andata in vantaggio ad avvio partita grazie ad un assestato colpo di testa di Sacchi con una Narnese giù di corda, pericolosa solo al 37’ quando Bottegoni (ma sarebbero questi gli eredi di Tagliavento? N.d.r.) non ha fischiato un evidente rigore per fallo in area su Cioci. Ma l’episodio più grave e penoso si segnala al 3’ della ripresa . Sacchi, per l’ennesima volta, "sviene" di fronte alla propria area di rigore, i compagni chiedono di buttare fuori la palla (in loro possesso), i rossoblù si fermano, Pieroni lancia La Camera (in fuorigioco?) che scatta verso Pelliccio lo scarta e mette in rete. La partita in pratica finisce qui perché tra risse, proteste altre improvvisi "svenimenti”, si arriva al 29’ quando L.Pieroni, sempre con un compagno a terra (Emidi) che urla di buttare fuori la palla, mette in rete. Dopo che Botta si fa espellere in maniera assurda, succede l’incredibile: Schenardi e compagni entrano "in sciopero" facendo dapprima lunghe meline seguite a calcioni al pallone. La partita non c’è più si assiste solo ad una farsa con la terna arbitrale assoluta protagonista. E i trecentocinquanta narnesi? Delusione tanta, rabbia non ne parliamo, ma tutto resta nei limiti di una civile protesta. Che brutta giornata! Ora ci chiediamo ma i Pieroni, i Sacchi, gli Emidi, chi credono di prendere in giro? Vergogna! Resta per la Narnese una brutta partita, ma anche una lezione da imparare perché perdere tre punti ci sta , perdere la testa no! Chissà, forse per un attimo avevano dimenticato di essere saldamente in testa alla classifica di un campionato che deve vivere un intero girone. (G.C.)






8/12/2004 ore 18:35
Torna su