Lunedė 17/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:51
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: bilancio positivo per la stagione di prosa che ha fatto registrare un incremento di spettatori del 27%
Si č chiusa con lo spettacolo "La gente vuole ridere" di Vincenzo Salemme la stagione di prosa 2003/2004 del Comune di Terni realizzata con il Teatro Stabile dell'Umbria. "E' stata una stagione - spiegano gli organizzatori - che ha fatto registrare un grande successo, raggiungendo i livelli di presenze della prima metā degli anni '90, il periodo migliore della prosa nella nostra cittā". I dati finali hanno confermato la tendenza emersa fin dalla chiusura della campagna abbonamenti: se questi ultimi erano infatti aumentati del 20% rispetto allo scorso anno, le presenze complessive alle 20 rappresentazioni della stagione hanno raggiunto quota 16.166, con un aumento del 27%. Significativo anche l'aumento delle vendite al botteghino spettacolo per spettacolo, che ha avuto un incremento del 19% con 5.536 biglietti venduti per un incasso che ha sfiorato i 60.000 euro. Complessivamente la stagione di prosa 2003/2004 del Comune di Terni ha incassato 147.000 euro. Molto alta anche la media presenze per recita che torna a superare, dopo sette stagioni, quota 800 attestandosi ad 808 spettatori per recita, l'ottava miglior media spettatori di tutti i teatri italiani. Con 16.166 presenze Terni si inserisce nelle prime cinquanta cittā italiane come numero di spettatori ed al 29-esimo posto tra le cittā da 50.000 a 200.000 abitanti. Tra i singoli spettacoli il miglior successo č stato fatto registrare da "I bambini sono di sinistra" con Claudio Bisio con 2.011 spettatori per 20.366 euro di incasso seguito da "La strana coppia" con Solenghi e Lopez con 1.961 spettatori per un incasso di 19.644 euro.


28/5/2004 ore 17:35
Torna su