Venerdì 06/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: accordo tra comune e regione per la realizzazione di barriere antirumore lungo le linee ferroviarie
E' stato sottoscritto, tra Comune di Terni e Regione dell'Umbria, il protocollo per la progettazione e la realizzazione di barriere antirumore lungo le tratte ferroviarie, il cui schema era stato deliberato dalla Giunta nello scorso mese di settembre. Il protocollo fa parte di un accordo regionale in base al quale le Ferrovie investiranno risorse per circa 25 milioni di euro con l'obiettivo di dotare di protezioni acustiche le linee ferroviarie all'interno dei centri abitati di Perugia, Terni, Orvieto, Foligno e Spoleto. L'atto ora sottoscritto dà in sostanza il via alla fase operativa: sono stati infatti definiti i tempi di realizzazione degli interventi. Intanto è già stata espletata la gara per la progettazione che sarà a carico del Comune e che è stata aggiudicata ad una società ternana specializzata. Questa fase di progettazione, secondo quanto definito nel protocollo, durerà sei mesi, al termine dei quali le Ferrovie dello Stato procederanno all'appalto e all'affidamento dei lavori nei successivi nove mesi. La realizzazione ed il collaudo delle opere saranno completati entro 12 mesi dall'affidamento dell'appalto. Le tratte ferroviarie cittadine oggetto di studio, per le quali saranno effettuati i rilievi acustici e la progettazione di dettaglio, sono quelle della Roma-Ancona - da Cardeto fino a Borgo Bovio - e della Terni-L'Aquila-Sulmona, dalla stazione fino allo stadio. "L'obiettivo dello studio - sottolinea l'assessore Stefano Bufi - è la protezione dal rumore ferroviario delle abitazione e degli edifici pubblici, come ad esempio le scuole, attraverso barriere acustiche, o protezione naturali (siepi frangirumore, rilevati di terra), sempre con un'elevata attenzione alla qualità ambientale ed al basso impatto visivo delle soluzioni adottate. Il nostro obiettivo è dunque quello di far sì che il consistente investimento che verrà effettuato dalle Ferrovie possa ridurre i fastidi da rumore, senza creare al pari tempo un impatto visivo negativo. Per questo puntiamo molto su una progettazione di qualità e particolarmente attenta alle esigenze dei cittadini, per il miglioramento della loro qualità di vita.
2/1/2004 ore 11:27
Torna su