Venerdì 31/10/2014
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:11
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: è iniziata la festa nazionale dell'Unità
E' cominciata venerdi 29 agosto ai giardini della "Passeggiata" di Terni la festa dell'Unità che si protrarrà fino al 14 settembre. "La scelta di Terni come sede delle due Feste Nazionali dell'Unità dedicate rispettivamente al mondo dello sport e ai diritti dei disabili è un doppio riconoscimento alla nostra città per le sue capacità realizzative, sviluppatesi fin dai decenni passati, in termini di impiantistica e di strutture ma anche per la presenza di un forte tessuto associativo costituito sia dalle numerose società sportive presenti nel territorio che dal ricco arcipelago dell'associazionismo e del volontariato che, col supporto delle istituzioni locali, affronta le tematiche delle persone 'diversamente abili'." Lo ha dichiarato il Sindaco di Terni Paolo Raffaelli il quale ha anche ricordato come per il secondo anno consecutivo la festa dell'Unità sia tornata nella sua sede tradizionale, avendo concordato le operazioni di allestimento e di ripristino in maniera ottimale per la migliore fruibilità del Parco da parte di tutti i cittadini. Per quanto riguarda le attività sportive, il Sindaco ha tra l'altro sottolineato come "quando pensiamo alla 'Città dello Sport', che Comune e Ternana Calcio realizzeranno insieme sulla base del mandato del Consiglio comunale, dobbiamo ricordare che essa si innesta su una realtà che fa già di Terni, proprio per la qualità e la quantità dei suoi impianti e per la vastità dell'associazionismo sportivo professionistico, semiprofessionistico e dilettantistico, una 'città dello sport'." Raffaelli ha poi evidenziato come nel campo dei diritti dei disabili la città abbia fatto molti passi in avanti, nel solco di una storia pluridecennale di propensione all'integrazione. "Una storia non priva anche di contraddizioni – ha rilevato Raffaelli – ma che ci permette, grazie al lavoro di questi anni, di avere oggi più strumenti per far avanzare questo processo." Concludendo il suo intervento, il Sindaco si è augurato che il dibattito politico cittadino, anche in vista delle numerose scadenze elettorali che sono previste nei prossimi anni, mantenga al proprio centro i contenuti programmatici e progettuali, evitando il rischio di freni ingiustificati. "Abbiamo compiuto enormi passi in avanti – ha ricordato Raffaelli citando in particolare l'Università, il Cinema, il nuovo PRG e la 'Città dello Sport'-. Ora siamo ad un passaggio cruciale in cui occorre sviluppare, ciascuno nel proprio ruolo, il massimo impegno e la massima progettualità da parte di tutti."



30/8/2003 ore 15:15
Torna su