Martedì 07/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:46
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Taizzano: venerdi 21 maggio all'abbazia di Sant'Angelo un incontro per celebrare la memoria di don Giuseppe De Santis
Nell’anno sacerdotale 2010 la “Comunità famiglia Padre Pio” e la fondazione “Don Giuseppe De Santis”, ricordano il loro fondatore e animatore don Giuseppe De Santis in occasione del settimo anniversario dalla morte. Due gli incontri commemorativi in programma: venerdì 21 maggio alle ore 18 presso l'abbazia di Sant'Angelo a Taizzano di Narni si terrà un incontro religioso con la recita del Rosario alle 18 e la celebrazione eucaristica alle 18.30. Sabato 22 maggio con inizio alle 16 si svolgerà a Terni presso la sala del Museo diocesano un convegno di studio sulla figura sacerdotale di don Giuseppe De Santis. Interverranno al convegno il vescovo diocesano Vincenzo Paglia, don Salvatore Ferdinandi responsabile nazionale della promozione della Caritas Italiana, che parlerà di "Don Giuseppe un modello di sacerdote per l'oggi" e il prof. Paolo Marianeschi che illustrerà: "L'Opera di don Giuseppe, un carisma attuale". Un evento che rappresenta una singolare occasione di approfondimento culturale e spirituale per rinnovare la memoria di sacerdoti diocesani che hanno dato testimonianza di amore, fraternità e solidarietà verso tutti. Un momento di unione e condivisione soprattutto per chi ha conosciuto, stimato e amato don Giuseppe decidendo di far parte della sua "Famiglia". “E’ profonda la dottrina del sacerdozio – ricordava don Giuseppe De Santis nei suoi scritti – è affascinante il lavoro che spetta al sacerdote. Ma niente varrebbe dottrina e ministero, se fra lui e Gesù non ci fosse un rapporto personale di fede e d’amore. Il sacerdote non è un propagandista, ma un innamorato di Gesù che ha compreso i suoi insegnamenti e li segue, ha sperimentato il suo amore e lo ricambia e lo vuole comunicare agli altri”.
17/5/2010 ore 16:16
Torna su