Martedì 20/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:21
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Sono iniziati i lavori di ristrutturazione alla gradinata del "S.Girolamo", per l'11 maggio sarà tutto pronto
Il sindaco Bigaroni lo aveva promesso il giorno della presentazione della trentacinquesima edizione della “Corsa all’Anello”: la gradinata dello stadio “San Girolamo” verrà ristrutturata prima dell’11 maggio, giorno della corsa. E la promessa è stata mantenuta: da ieri sono cominciati i lavori alla “Curva Battistelli”, chiusa al pubblico da otto mesi a causa dello smottamento di una parte del costone che si trova alle spalle della gradinata. La frana si verificò in occasione del violento nubifragio che si abbattè sulla nostra zona ad agosto dello scorso anno e si capì subito che i tempi per riparare il danno sarebbero stati lunghi. Il comune inoltrò subito la domanda alla regione dell’Umbria per ottenere il contributo che spetta in caso di calamità naturali ma solo recentemente la pratica ha visto la “luce”. La gradinata è stata inagibile per tutta la durata del campionato creando dei seri disagi alla Narnese Calcio, sarebbe stato impensabile utilizzarla, nelle condizioni in cui era, per il giorno della “Corsa all’Anello”. Da qui l’”accellerazione” degli amministratori narnesi che sono riusciti ad avere le garanzie circa la concessione del contributo: circa 230.000 euro. “Per prima cosa, visti i tempi stretti con cui ci troviamo ad operare-ha detto Enzo Proieti Grilli assessore ai lavori pubblici-provvederemo a recuperare il terriccio ed il materiale di risulta che in questi mesi è “scivolato” a valle ammucchiandosi su una parte della gradinata. Subito dopo verrà messa in sicurezza l’area interessata dalla frana, affinché tutta la zona possa essere nuovamente agibile per il pubblico. Dopo la corsa i lavori proseguiranno ed a quel punto verrà alzato un muro di contenimento che eviterà in futuro altri smottamenti del costone”.
All’Ente Corsa la notizia dell’inizio dei lavori nella gradinata è stata accolta da tutti con soddisfazione. In quel settore dello stadio, nel giorno della corsa, dovranno prendere posto più di cinquecento costumanti e se il comune non avesse fatto in tempo a bonificare la gradinata sarebbero stati guai grossi perché si sarebbe dovuta trovare una sistemazione diversa a tutti i componenti del corteo storico, sacrificando altri settori solitamente riservati al pubblico. Oltre a questo sarebbe stato bruttissimo vedere la gradinata vuota “occupata” soltanto dalla gigantesca frana.
1/5/2003 ore 9:05
Torna su