Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:18
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Sgl Carbon: si aprono nuovi orizzonti per l'occupazione, merito dei buoni rapporti instaurati tra i sindacati e il direttore della fabbrica narnese
La vertenza tra i sindacati e la direzione aziendale della Sgl Carbon si è conclusa dopo molte ore di discussione serrata: intanto il risultato più concreto è stato l’aumento del premio di produzione che passa da 170 a 600 euro all’anno. Frutto questo di un cordialissimo rapporto che si è instaurato tra sindacati e direttore. Rapporto che ad un certo punto della trattativa è diventato ancor più forte quando si è vista la proposta di riorganizzazione del lavoro della fabbrica presentata dalla direzione aziendale, sostituita con quella che invece avevano elaborato i sindacati. Un successo incredibile, quasi storico, che allontana di più qualsiasi pensiero di licenziamento ed mette la Sgl Carbon in una posizione che prima non aveva: quella di essere la terza fabbrica nella “classifica” degli stabilimenti europei del gruppo. Razionalizzazioni, risparmi di energia elettrica hanno fatto calare il prezzo unitario dando nuova spinta allo stabilimento narnese. Ci saranno ancora altre verifiche, prima di tutte quella, a maggio, che riconsidererà le manutenzioni e la loro “esternalizzazione” aspetto che potrebbe generare altri posti di lavoro.
22/1/2004 ore 4:55
Torna su