Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Sanità: esami colposcopici rinviati alla Asl, protesta di Forza Italia, mentre il d.g. Fiaschini apre una "inchiesta" interna
Bruschini (Forza Italia), lancia strali nei confronti della Asl 4. "La Regione dell'Umbria, aveva lanciato tempo addietro il 'Progetto salute donna' con il quale si dava la possibilità alle donne di sottoporsi ad uno screening ginecologico. Il pap test ha dato per la maggior parte esiti negativi, mentre per alcune donne prevedeva degli approfondimenti da farsi tramite colposcopia. A queste donne è stata inviata una lettera nella quale veniva detto loro che sarebbero state contattate telefonicamente per fissare la data dell'esame. Cosa che non è mai avvenuta tanto che alla fine queste signore si sono decise a chiamare la Asl, ma qui nessuno è stato in grado di dar loro delle spiegazioni su come e quando effettuare il nuovo esame. Solo dopo molto tempo qualcuna di loro è riuscita a parlare con una dottoressa la quale ha ammesso candidamente che l'esame non si poteva effettuare 'per carenza di personale nell'ambulatorio'. Del problema è stato informato il direttore sanitario e quindi la struttura amministrativa della Asl. Ma la situazione deve ancora essere risolta. Mi chiedo – conclude Bruschini – con quale criterio la Asl pensa oggi di aprire un nuovo ambulatorio senologico a Narni, quando non è in grado di assolvere nemmeno a quei servizi ordinari previsti, peraltro, da un progetto regionale". Il direttore generale della Asl 4 Imolo Fiaschini conosce bene il problema: "ho attivato formalmente tutte le verifiche del caso per capire come sia potuta succedere una cosa del genere – spiega -, e al tempo stesso ho dato disposizioni affinché queste donne fossero sottoposte a colposcopia. Se dovessero risultare delle responsabilità da parte di qualcuno dei nostri dipendenti mi comporterò di conseguenza".


2/2/2008 ore 5:37
Torna su