Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
San Liberato: lungo il Rato ci sono stati quattro incidenti in due giorni, pioggia ed alta velocità le probabili cause dei sinistri
Un tratto di strada micidiale. Con un asfalto che, quando piove, si trasforma in una pista di ghiaccio. Il raccordo Terni-Orte, all’altezza di San Liberato, da qualche tempo sale continuamente alla ribalta della cronaca per le decine di incidenti stradali che si verificano in direzione del casello autostradale. Quattro i sinistri accaduti tra venerdi e ieri; in uno di questi ci sono stati anche dei feriti che sono stati ricoverati presso il “Santa Maria” di Terni. I due, un viterbese di 46 anni ed un fiorentino di 33, erano a bordo di una Bmw Touring e intorno alle 10,45 di ieri, viaggiavano in direzione di Orte quando il conducente, nell’affrontare il tratto in discesa ha perso il controllo del mezzo che ha dapprima picchiato contro il muretto spartitraffico e poi è carambolato più volte su se stesso, prima di fermarsi addosso al gardrail. Sul posto si sono portate ambulanze del 118 che hanno trasportato i feriti all’ospedale (10 e 20 giorni la prognosi), mentre un equipaggio della Polstrada di Terni ha provveduto a fare i rilievi del caso. Il traffico, in direzione di Orte, ha subito forti rallentamenti per più di un’ora. Su quel tratto del Rato da molto tempo a questa parte si verificano continuamente degli incidenti, tanto che qualcuno avanza il sospetto che sia colpa del tipo di asfalto utilizzato per la pavimentazione a creare una pericolosa patina che fa sbandare le macchine. Anche se poi alla base di questi sinistri c’è quasi sempre la componente dell’alta velocità. Il limite sarebbe di 80 orari, ma in quel tratto sono davvero pochi a rispettarlo. Anche quando piove.
(Nella foto un agente della stradale mentre effettua i rilievi nel lugo dell'incidente e un operaio che pulisce la strada)
21/2/2010 ore 5:35
Torna su