Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:27
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Rifiuti ingombranti: l'Asit li ritira gratuitamente a domicilio, ma i cittadini possono portarli anche da soli alla piattaforma del Cos di N. Scalo
Basta una telefonata ed i rifiuti ingombranti vengono ritirati a domicilio. E' l'Asit a spiegare il modo più facile che i cittadini narnesi possono seguire per sbarazzarsi di vecchi frigoriferi, lavatrici, stufe o altri oggetti particolarmente ingombranti. "Per la verità non è da adesso che questo servizio è a disposizione dei cittadini-precisa Giorgio Liberati presidente dell'Asit-diciamo che negli ultimi tempi è stato perfezionato grazie all'allestimento, presso la sede del Cos (centro operativo dei servizi) di Narni Scalo, di una piattaforma tecnica adibita allo stoccaggio provvisorio di questo particolare tipo di rifiuti. A scadenze regolari, poi, questi rifiuti vengono trasferiti presso dei centri specializzati che provvedono alla trasformazione ed al successivo smaltimento". Liberati aggiunge poi che "I cittadini possono autonomamente portare i loro oggetti ingombranti presso il Cos, oppure telefonare a noi attraverso il numero 0744/760136. A partire dal 30 marzo sarà operativo, 24 ore al giorno, un numero verde (800942891) che potrà essere utilizzato per lo stesso scopo. Nostro personale si incaricherà, nel giro di una settimana, di ritirare a domicilio ed in forma del tutto gratuita, i materiali da portare in discarica".
Per facilitare il compito dei cittadini l'Asit sta anche provvedendo ad allestire una migliore comunicazione che verrà realizzata attraverso l'ìimpiego di cartelli stradali che verranno posizionati agli incroci, per indicare la sede del Cos. Altre iniziative, sul piano della comunicazione, sono al vaglio dei dirigenti dell'Asit. "Vogliamo essere il più vicino possibile ai nostri utenti-spiega Liberati-e fare in modo di trasferire alla gente un concetto che è a noi molto caro e cioè che l'Asit deve essere vista come una società che ha a cuore l'ambiente in cui viviamo e non come la classica ditta specializzata nella raccolta dei rifiuti solidi urbani".
Sul problema delle discariche abusive e degli ultimi episodi di cronaca legati ai sequestri effettuati dalle forze dell'ordine, il presidente dell'Asit Liberati non ha dubbi: "Ci vorrebbe un atteggiamento fortemente repressivo da parte delle istituzioni-dice-perchè non è tollerabile vedere le nostre campagne ed i nostri boschi feriti da questi scellerati comportamenti tenuti da cittadini senza scrupoli. Solo con il pugno di ferro e quindi con l'applicazione di pesanti sanzioni si potrà combattere il fenomeno".
L'opportunità offerta grazie all'istituzione della piattaforma di stoccaggio attivata presso il Cos di Narni Scalo, potrebbe rappresentare un opportuno "salvagente" per quei cittadini che fino ad oggi hanno preferito sbarazzarsi dei loro rifiuti più ingombranti, gettandoli dove gli è capitato di farlo. L'Asit tornerà a breve su questo argomento cercando di entrare con la comunicazione dentro alle case di tutti i narnesi. I cartelli che indicheranno il luogo dove portare questi rifiuti verranno posti nei punti strategici del territorio. Se poi non si avrà la possibilità di caricare l'oggetto particolarmente ingombrante, c'è sempre l'alternativa della telefonata gratuita e del ritiro a domicilio, effettuato in modo altrettanto gratuito. Insomma non ci saranno più scuse per nessuno e se in futuro le discariche, fiorite negli ultimi anni con eccessiva frequenza nel nostro territorio, continueranno ad essere alimentate dalla mano anonima, quanto scellerata, di qualche cittadino, non resterà altro da fare che istituire delle ronde e cogliere in flagranza di reato gli eventuali responsabili.
28/3/2004 ore 10:27
Torna su