Martedì 20/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Poche le multe per eccesso di velocità a Narni negli ultimi due anni, Fiordi si domanda il perchè
Piero Fiordi non dimentica i suoi trascorsi di comandante dei vigili urbani ed oggi che è consigliere comunale, nei suoi interventi spiccano spesso quelli riguardanti la circolazione stradale e la viabilità. E’ di questi giorni una mozione del consigliere repubblicano il quale si è preso la briga di compiere una “indagine” statistica in relazione al numero delle multe per eccesso di velocità, elevate dai vigili urbani negli ultimi due anni. “Nel 2001 – dice Fiordi sono state accertate complessivamente 46 infrazioni per eccesso di velocità , mentre nel 2002 ne sono state accertate soltanto 3. Mi chiedo se questo crollo verticale delle infrazioni sia da ricondurre ad un maggior senso di responsabilità degli automobilisti narnesi e se siano diminuiti piuttosto i controlli effettuati lungo le strade dai vigili.” Ma anche sui ricorsi che i cittadini effettuano per tentare di non pagare la multa,Fiordi ha degli appunti da fare: “Nel 2001 ne sono stati presentati 11, di cui 10 al Giudice di Pace e uno al Prefetto e sono stati tutti accolti, mentre nel 2002 è stato presentato un solo ricorso al Giudice di Pace ed anche questo è stato accolto. Tempo fa, da una indagine compiuta da un organo di informazione, è risultato che a Terni sul totale dei ricorsi presentati, ne sono stati accolti il 5% dal Giudice di Pace e il 10% dal Prefetto.”
Fiordi arriva poi al “cuore” del problema ed afferma che “a me sembra che sul fronte della sicurezza della circolazione stradale, l’Amministrazione comunale si stia disimpegnando progressivamente. Lo dimostra anche la drastica riduzione destinata ai fondi utilizzati negli ultimi anni all’educazione stradale nelle scuole. E’ necessario destinare a questo fronte maggiori risorse per le campagne di sicurezza e di educazione stradale nelle scuole, con l’intento di creare la coscienza dei futuri automobilisti sul corretto uso del veicolo e delle strade.”
Nella sua mozione il consigliere repubblicano chiede che vengano effettuati maggiori controlli sulle strade del territorio in relazione alla velocità. Ed ancora che vengano analizzati i provvedimenti di archiviazione dei verbali ai fini della proposizione di eventuali appelli.

11/4/2003 ore 15:20
Torna su