Lunedì 16/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Piazza Cajola si trasforma in "Palasport" e per una sera regala le emozioni del grande concerto, applauditissima la "band" di Vasco Rossi
Non c’era il pubblico delle grandi occasioni ad applaudire ieri sera la “band” ufficiale di Vasco Rossi che si è esibita in un bel concerto a Piazza Cajola, ma si è trattato comunque di una bella occasione per vedere all’opera dei musicisti di grande fama. Gli organizzatori, l’associazione “Narni in Centro” in collaborazione con la “Back Stage Agency” di Terni, avevano fatto le cose per bene pubblicizzando a dovere l’evento in numerose località della provincia, eppure il grande pubblico non ha risposto. “Probabilmente un ruolo negativo lo avrà giocato anche il fatto che stasera era il “venerdi santo”-spiegava Antonio Lunetti uomo di punta di “Narni in Centro”, ma siamo stati costretti a scegliere questa serata perché altrimenti il gruppo non avrebbe più potuto esibirsi qui a Narni avendo tutte le date occupate da qui alla fine della stagione”. Il concerto è iniziato intorno alle undici e un quarto con la piazza gremita per metà della sua capienza, quindi almeno trecento persone, in mezzo alle quali spiccava la figura del sindaco Stefano Bigaroni la cui passione per la musica e per le iniziative che coinvolgono il modo giovanile è proverbiale. Dopo un pezzo di avvio il gruppo ha attaccato con le note di “Delusa” uno dei pezzi forti del repertorio primi anni novanta del mitico Vasco. Grande successo per Maurizio Sollieri il quale con la sua chitarra e con alcuni testi scritti da lui, ha fatto sognare il pubblico. Particolarmente apprezzata anche la simpatia e la bravura del batterista Alberto Rocchetti che a differenza degli altri componenti della “band”, tutti del nord, può quasi considerarsi un "vicino di casa” essendo originario di Montalto di Castro. Va ricordato che il comune di Narni aveva patrocinato l’iniziativa. Alla fine Alberto Lucci, Antonio Lunetti, Riccardo Ruspi e gli altri dell’associazione si sono mostrati soddisfatti di come è andata la serata. “Non avremo riempito la piazza-hanno detto-però anche questa iniziativa è servita a muovere qualcosa. Ne organizzeremo altre prossimamente, sperando in un maggiore coinvolgimento della gente”.
19/4/2003 ore 1:02
Torna su