Domenica 18/11/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:47
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Pannelli sul Rato a San Liberato: Fabio Svizzeretto (Pd) attacca i Cinque Stelle
La polemica politica continua. Sulla questione dei pannelli fonoassorbenti di San Liberato ora interviene anche il Pd di Narni. A parlare è il segretario comunale Fabio Svizzeretto. "La problematica legata al tratto di superstrada che costeggia la frazione di San Liberato - afferma Svizzeretto -, si trascina da tempo. Le Amministrazioni che si sono succedute nel corso degli anni hanno più volte tentato di instaurare un confronto per risolvere quel problema con il Ministero dell’Ambiente, quello dei Trasporti e direttamente con Anas. Queste interlocuzioni e sollecitazioni non hanno ancora risolto il problema, a prescindere dal colore politico di chi si trovava nella responsabilità di governo in quel momento. Per ultima, grazie anche all'interessamento dei consiglieri regionali (Leonelli e Solinas), del Sindaco e dell’assessore Morelli, sono stati forniti al Ministero dell’Ambiente dati aggiornati sulle misurazioni e nuove relazioni ambientali ai ministeri di competenza per tentare di modificare la graduatoria che vede questo intervento realizzabile tra il 2023 e il 2027. Purtroppo questo non è servito a far cambiare le priorità. Come già ricordato dall'Assessore, l’Amministrazione comunale si era resa persino disponibile ad anticipare una parte della spesa per realizzare le barriere a condizione dell’impegno, da parte del gestore, di restituire successivamente il costo di quanto realizzato su una infrastruttura non comunale, condizione necessaria ad evitare il rischio di creare un danno economico all'ente stesso". Svizzeretto sposta, poi, il ragionamento sull'intervento fatto nei giorni scorsi da Luca Tramini (M5S). "I proclami e la metodologia messa in campo dal rappresentate locale del Movimento 5 Stelle - afferma il segretario del Pd narnese -, assomigliano a quella del movimento su altri territori per altre vicende, dove il movimento ha tentato di cavalcare la protesta dei cittadini prima di andare al potere, per poi disattendere tutte le promesse dopo essersi seduto su quelle poltrone tanto criticate. La realtà - sottolinea Svizzeretto -, è ben diversa dalla propaganda. Questo atteggiamento, messo in atto solo per racimolare qualche voto in più, è da irresponsabili e rischia di compromettere ancora di più la diffidenza e di disamorare i cittadini nei confronti dalla politica. Purtroppo, ci sono delle procedure e dei tempi non sempre semplificabili. Lo sa bene chi tutti i giorni rimane in trincea come fanno soprattutto i sindaci di qualsiasi schieramento politico. Per un confronto diretto con la cittadinanza organizzeremo a breve un nuovo incontro dedicato proprio a questo tema".
31/10/2018 ore 2:43
Torna su