Venerdė 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:36
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Otricoli: il magistrato ha disposto l'autopsia sul corpo della 63enne morta asfissiata
Verrā eseguita domani (giovedi 24 aprile) l'autopsia sul corpo della 63enne morta ieri pomeriggio ad Otricoli mentre stava bruciando delle sterpaglie in un campo vicino al paese. La tragedia si č consumata in Localitā Baucchelle, sul lato destro della Flaminia, in direzione del Tevere. L'esame autoptico, che verrā eseguito presso l'Istituto di medicina Legale dell'azienda ospedaliera "Santa Maria" di Terni, servirā a chiarire le cause che hanno portato al decesso della poveretta. Al momento tutte le cause appaiono possibili: dal malore che potrebbe aver colto la donna mentre era intenta a bruciare le sterpaglie, o all'intossicazione da fumo con conseguente asfissia. Nulla esclude, infine che le cause possano essere state entrambe e che la 63enne possa esere stata dapprima colta da un malore che le avrebbe impedito di allontanarsi dalla zona invasa dal fumo denso. Da qui la possibile, successiva morte per asfissia. La tragica scomparsa della signora ha destato forte cordoglio ad Otricoli e nei paesi vicini dove la stessa era molto conosciuta. I commenti della gente sono tutti volti alla costernazione ed all'incredulitā per le modalitā che hanno determinato questa tragedia. Intanto proseguono le indagini da parte dei carabinieri che tendono a ricostruire la dinamica esatta di quello che a tutti gli effetti deve essere considerato un incidente sul lavoro.
23/4/2014 ore 14:55
Torna su