Domenica 17/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:28
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nuovo raid dei ladri tra Otricoli, Moricone e Vigne, svaligiate case e un negozio, rubata anche una macchina
Ancora una notte da dimenticare per gli abitanti di numerose frazioni della zona sud di Narni, dove alcuni malviventi hanno messo a segno una serie di furti e tentato di compierne altri. In alcuni casi solo l’intervento delle pattuglie dei carabinieri, che stavano battendo la zona, hanno evitato ulteriori razzie. I colpi più significativi sono quelli realizzati dai ladri ad Otricoli, Moricone e Vigne. Nel capoluogo otricolano ignoti sono penetrati nottetempo all’interno di una villetta situata in località Acqua Bona, dove abita una signora di 50 anni. Erano le 3 di notte e la donna stava dormendo; i malviventi hanno praticato un foro su un vetro di una finestra posta al piano terra, hanno poi aperto la maniglia e scavalcato il davanzale. Una volta dentro hanno rovistato dappertutto, rubacchiando qua e la oggetti di valore ed alcune decine di euro, poi sono saliti anche ai piani superiori, alla ricerca di altre cose da rubare; hanno visto le chiavi della macchina, una Fiesta con un anno di vita, le hanno prese, sono saliti a bordo dell’utilitaria, hanno messo in moto e se la sono filata senza problemi. Nessuno ha sentito nulla e solo la mattina la donna, che lavora come portalettere, ha fatto la brutta scoperta. Immediata la denuncia ai carabinieri della stazione di Otricoli che hanno diramato la targa della Fiesta che è stata ritrovata qualche ora dopo abbandonata in una via di Roma. Un altro furto è stato compiuto, nella stessa notte, in un supermarket di Moricone: Qui però i ladri sono stati messi in fuga dai proprietari che insospettiti da strani rumori provenienti dal negozio si sono affacciati alle finestre, hanno acceso le luci e si sono messi a gridare. I malviventi hanno tuttavia fatto in tempo a impadronirsi di alcune confezioni di sigarette, bottiglie di vino e altri prodotti alimentari. Poco più avanti, a Schifanoia, nella medesima notte alcuni cittadini hanno riferito di aver notato la presenza sospetta di individui che se la sono data a gambe non appena qualcuno si è messo ad urlare “al ladro, al ladro”, dalle finestre. E’ andata peggio, invece, ad una coppia di coniugi di Vigne i quali, più o meno nella stessa fascia oraria, sono stati derubati. I ladri hanno fatto anche qui un foro ai vetri di una finestra del piano terra, poi una volta dentro hanno rubato la borsa della donna ed il portafoglio del marito che erano poggiati sopra ad un mobile dell’ingresso. Dentro, oltre ai documenti, c’erano poco più di un centinaio di euro. Anche a Gualdo i cittadini hanno segnalato dei movimenti sospetti. Qualcuno ha anche chiamato il 112 e poco dopo una delle pattuglie che stavano controllando la zona è intervenuta, ma dei malviventi non c’era più alcuna traccia. Dalla compagnia di Amelia i carabinieri insistono nel raccomandare ai cittadini che abitano nelle frazioni narnesi di segnalare qualsiasi episodio sospetto al 112, in modo tale che i militari possano intervenire prontamente. “A volte – raccomandano i carabinieri – è sufficiente un numero di targa per capire se a bordo di quell’auto possono starci individui sospetti o meno”. Qualche notte fa a Guadamello proprio la presenza di una macchina sospetta aveva scatenato una reazione inconsulta di un abitante del posto che si era messo a sparare colpi di fucile dal balcone. Un comportamento questo assolutamente condannato dalle forze dell’ordine.

24/4/2010 ore 2:09
Torna su