Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:15
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nessun rimpianto per la vittoria mancata contro il Bari, "l'importante è arrivare tra le prime cinque a fine campionato" dicono in coro i rossoverdi
(E.B.)Non è passato il clima di ottimismo in casa rossoverde. Il pareggio con il Bari anzi ha forse contribuito a dare nuovi stimoli all’ambiente dato che il punto conquistato dalla Ternana ha consolidato il secondo posto in classifica. Brevi e compagni hanno provato in tutti i modi a sfondare il muro creato da Pillon ma non ci sono riusciti. Poco importa dato che i rossoverdi hanno dimostrato di avere carattere, anche nel “sopportare” una direzione arbitrale non proprio impeccabile. Notizie molto positive sono arrivate direttamente dal rettangolo di gioco: la Ternana si è dimostrata una squadra solida, compatta, che non molla mai. Ed in una squadra cosi è stato facile inserirsi per l’esordiente Alberto Savino. “I compagni mi hanno messo subito a mio agio – ammette Savino - e non solo in occasione della partita. E’ stato facile per me inserirmi nei loro meccanismi. La Ternana è una squadra che sta facendo bene ed in questi casi è facile dare il meglio in campo”. La difesa mostrata contro il Bari presentava anche un’altra novità, Grava centrale. “Mi sono trovato abbastanza bene a giocare da centrale ed anche il fatto che Beretta avesse rimescolato un po’ la difesa non ci ha creato problemi. L’importante era non prendere goal e alla fine ci siamo riusciti". Su una cosa i due difensori rossoverdi sono concordi, si aspettavano un Bari chiuso e magari anche un po’ aggressivo ma la cosa importante per la Ternana era fare punti. Con il posticipo ormai archiviato si pensa già alla trasferta di Verona ed in particolare si guarda agli infortunati. Brunner si è allenato con la squadra e sembra riuscire a recuperare per domenica mentre Paci è molto in dubbio, forse per lui ancora una giornata di sosta.
29/1/2004 ore 2:19
Torna su