Giovedì 09/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 17:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Natale con polemiche, la presidente di Narnincentro chiede al comune di accollarsi le spese per le luminarie
Il Natale e la festa di Santo Stefano passano agli archivi. Lasciando, tuttavia, una piccola coda polemica che arriva dall'associazione Narnincentro. La presidente, Silvia Rosignoli, in una ltettera inviata ai colleghi commercianti, riassume le iniziative intraprese negli ultimi mesi dal nuovo comitato, da una tiratina di orecchi a quegli esercenti che non partecipano alle attività, e si sfoga riguardo ai costi delle luminarie. Non tralasciando il fatto che "all'allestimento delle luminarie natalizie deve pensarci l'amministrazione comunale e non noi commercianti". Rosignoli ricorda che "E' opportuno che prima di lasciarsi andare a dei giudizi è necessario conoscere i fatti". La presidente di Narnincentro si rivolge, evidentemente, a quei commercianti o a quei cittadini che si lasciano andare a dei commenti riguardanti l'organizzazione di questo o quell'evento. "Far parte di un'associazione come questa - spiega Rosignoli -, richiede tanto tempo, perchè le questioni da sbrigare sono un'infinità e vanno dall'espletamento delle procedure tecniche e burocratiche a tutto il resto. Per questo chiedo ai colleghi commercianti di partecipare con maggiore assiduità alle riunioni, versare la quota annuale e di stringersi intorno a noi, in modo da potere, tutti insieme, far crescere l'associazione". Poi il discorso riguardante gli addobbi natalizi nel centro storico. "Fare installare le 'luminarie' - osserva Rosignoli -, costa un sacco di soldi. Nel 2015 erano stati spesi ben 5.500 euro, quest'anno ho firmato personalmente un contratto di 3.000 euro con il solito installatore. Abbiamo in effetti risparmiato molto rispetto all'anno prima, ma il risultato è stato penoso e tutti ce ne siamo resi conto. Era meglio non mettere nulla, avremmo risparmiato i nostri soldi. Io sono dell'idea - sottolinea Rosignoli -, che non spetta ai commercianti far installare le luminarie, ma all'amministrazione comunale. Tanto più che nel centro storico siamo pochi esercenti e diventa troppo oneroso pensare di continuara a sostenere spese del genere che vanno a consumarci quelle risorse finanziarie che invece potremmo utilizzare per poter organizzare altri eventi e manifestazioni nel corso dell'anno". Silvia Rosignoli conclude la sua lettera augurando ai colleghi commercianti gli auguri per le feste e per il nuovo Anno.
26/12/2016 ore 15:40
Torna su